Condividi su

Archivio

Letto per voi

Percorso ottimizzato, risparmio assicurato!

Un rapporto di Offsetters Clean Technology (soluzioni sostenibili / gestione emissioni CO2 e gas serra) calcola che la tecnologia dei percorsi ottimizzati (finora adottata da oltre 500 aziende nel settore della distribuzione a livello mondiale) ha generato, solo nel 2019, un calo di emissioni di gas serra pari a 11.322 tonnellate, un risultato che corrisponde alla piantumazione di oltre 500.000 alberi. Questa tecnologia, basata su algoritmi bio-ispirati, è in grado di accorciare del 20% i percorsi di consegna, con conseguente riduzione dei livelli di congestione nelle principali aree urbane, di consumo energetico e di ore di strada.

FONTE: E-NEWS GREEN FLEET 25/3/2020

Nuova capitale per l’Indonesia

Il governo indonesiano ha deciso di far costruire una nuova capitale, in quanto Giacarta (la capitale attuale) è afflitta da problemi estremamente gravosi quali congestione stradale, inquinamento atmosferico, sovrappopolazione e sprofondamento progressivo del suolo dovuto alle frequenti inondazioni. La nuova capitale, per la quale è stato provvisoriamente coniato il nome “IKN”, sarà situata nel Kalimantan Orientale (la seconda più grande provincia indonesiana), e sarà accessibile attraverso un fitto sistema di collegamenti stradali, mentre è ancora al vaglio la costruzione di un nuovo aeroporto.

FONTE: E-NEWS WORLD HIGHWAYS 25/3/2020

Restyling infrastrutturale per la Nuova Zelanda

Il governo della Nuova Zelanda ha annunciato un denso programma di restyling infrastrutturale, che includerà la rete di trasporti nelle città più importanti. A beneficiare di nuove strade, ferrovie, reti per il trasporto pubblico e strutture per pedoni e ciclisti saranno soprattutto 6 aree in forte espansione, cioè Auckland, Waikato, Bay of Plenty, Wellington, Canterbury e Queenstown. La nuova rete ferroviaria sosterrà il crescente volume del traffico merci, alleviando l’usura delle strade nazionali e riducendo del 66% le emissioni di CO2.

La creazione di soluzioni di trasporto alternative per persone e merci si dimostrerà indispensabile al conseguimento dell’obiettivo “0 emissioni” che il governo neozelandese intende raggiungere entro il 2050.

FONTE: WORLD HIGHWAYS 3/2020

L’aerogel “verde”

Un team di scienziati della National University of Singapore ha scoperto un procedimento che consente di ricavare un tipo di aerogel (miscela molto porosa simile al gel, costituita da una sostanza allo stato solido e da un gas, ad alto potere assorbente, con proprietà termoisolanti e fonoassorbenti) dai pfu. Il processo di fabbricazione è semplice, economico ed ecologico, richiede una lavorazione di 12-13 ore e può essere facilmente commercializzato.

FONTE: E-NEWS TYRE AND RUBBER RECYCLING 19/3/2020

Gli USA investono nei biocarburanti

USDA (ministero per l’agricoltura negli USA) intende adottare un numero maggiore di veicoli alimentati a biodiesel, E-85 (85% etanolo + 15% benzina), ed E-15 (15% etanolo + 85% benzina) per i motori a benzina non adattabili all’E-85. USDA possiede attualmente un parco flotte costituito da oltre 16.000 veicoli flex-fuel con alimentazione a benzina o a E-85, più di 3.700 veicoli diesel compatibili con miscele di biodiesel, e 14.000 veicoli a benzina compatibili con E-15. Tuttavia, il consumo attuale di biocarburanti copre meno del 4% del consumo annuo di carburante del parco flotte USDA. Gli incentivi previsti quest’anno per il cosiddetto “Higher Blends Infrastructure Incentive Program”, cioè il programma di installazione, retrofit e/o conversione delle infrastrutture di rifornimento, distribuzione e stoccaggio carburanti si propongono di incrementare il consumo annuo di 9 milioni di galloni per l’E-15, di 10 milioni di galloni per l’E-85 e di 3 milioni di galloni per il biodiesel e le miscele diesel rinnovabili.

FONTE: E-NEWS GREEN FLEET 3/3/2020