Condividi su

Archivio

Letto per voi

A rischio la sopravvivenza della ricostruzione in Pakistan

La sopravvivenza della ricostruzione in Pakistan è minacciata da 3 fattori strettamente correlati: l’uso di pneumatici di bassa qualità (perlopiù importati dalla Cina), che non garantiscono carcasse adatte alla ricostruzione, il costante sovraccarico a cui vengono sottoposti i pneumatici dagli autotrasportatori e le pessime condizioni in cui versano le infrastrutture stradali nazionali. Nonostante i reiterati inviti a cambiare strategia, la maggior parte dei trasportatori si è finora mostrata poco incline ad abbandonare i primi due comportamenti controproducenti sopraccitati, vanificando i tentativi, intrapresi da alcune aziende locali, di promuovere una ricostruzione più consapevole.

FONTE: E-NEWS RETREADING BUSINESS 14/1/2019

La wish list degli automobilisti americani

Grazie a un sondaggio condotto su 1500 automobilisti statunitensi, l’azienda DMI (consulenti sulla mobilità) è riuscita a stilare una lista di caratteristiche tecnologiche che questi vorrebbero in dotazione nelle loro auto. Prima in classifica è la sicurezza, con il 79% degli intervistati che vorrebbe veicoli in grado di compiere un’auto-scansione completa, dopo un incidente, per determinarne la funzionalità. Il 62% si orienta invece sul risparmio di tempo, chiedendo connessioni a parcheggi prepagati o suggerimenti su mezzi di trasporto alternativi quali bus e metropolitana. Tre quarti dei partecipanti al sondaggio vorrebbero essere aggiornati sulla condizione dei pneumatici e sulla vita utile del veicolo, nonché suggerimenti su eventuali sostituzioni da effettuare. Per tre automobilisti su quattro è invece fondamentale il risparmio energetico; il loro veicolo ideale dovrebbe quindi indicare percorsi più efficienti in termini di rendimento del carburante. Gli amanti della guida (61%) auspicano invece indicazioni sulle variabili che possono rendere più piacevole l’esperienza al volante (condizioni atmosferiche, geografiche e temporali).

FONTE: E-NEWS TIRE REVIEW 22/1/2019

Nuovi collegamenti fra Myanmar e Cina

Quest’anno in Myanmar avranno il via i lavori di costruzione di un nuovo ponte e di una nuova strada (per una lunghezza totale di 19,3 km) che, entro il 2022, miglioreranno notevolmente i collegamenti di trasporto con la vicina Cina, garantendo un livello maggiore di sicurezza (la strada attuale passa per un’area montuosa che presenta molti tornanti pericolosi) e riducendo i tempi di percorrenza.

FONTE: E-NEWS WORLD HIGHWAYS 25/1/2019

La rete stradale e autostradale argentina si rifà il look

L’Argentina sta attualmente ristrutturando oltre 3.300 km di strade, lavoro che fa da preludio all’ambizioso progetto quadriennale di costruzione di una nuova rete autostradale che, fra l’altro, collegherà le città di San Juan e Mendoza, entrambe situate nella regione del Cuyo. La nuova connessione favorirà lo sviluppo di quella che è la principale zona vinicola del paese (il Cuyo, appunto), e contribuirà al miglioramento del flusso di traffico, generando percorsi extraurbani alternativi.

FONTE: WORLD HIGHWAYS 12/2018

Il Qatar incentiva il recupero dei pfu

Il Qatar ha recentemente organizzato una giornata di attività informative e pratiche sul riuso dei pfu. Fra i diversi partecipanti si segnalano oltre 700 alunni di scuole pubbliche e private, ai quali sono stati illustrati i procedimenti di riciclaggio e le tematiche ambientali connesse al corretto recupero dei pfu, nonché i pericoli per la salute creati dalle pire illegali. I bambini sono stati incoraggiati a decorare i pfu, trasformandoli in aiuole e orti in miniatura. Lo scopo dell’iniziativa era di creare una cultura del riciclaggio sia nei più piccoli che negli adulti, e a tal scopo venivano dati almeno 3 suggerimenti su come riutilizzare i pfu. È stato ribadito il concetto che promuovere lo sviluppo sostenibile riduce le emissioni nocive indirizzando gli sforzi del settore privato verso iniziative che rechino beneficio alla comunità locale. Il Qatar si è prefisso la meta di ridurre del 7% le emissioni di CO2 entro il 2020.

FONTE: E-NEWS TYRE AND RUBBER RECYCLING 23/1/2019