Condividi su

Pneurama Weekly

26/01/2017
180 nuove colonnine di ricarica elettrica sulle autostrade italiane

Nei prossimi tre anni ENEL installerà lungo le autostrade italiane 180 nuove infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici e plug-in. A tale proposito è stato firmato un protocollo di intesa con AISCAT (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori) che prevede l’installazione di collettori multi-standard con prese AC da 50 kW, DC da 43 kW e 22 kW, in grado di offrire tutti gli standard di ricarica veloce (CSS Combo 2, CHAdeMO o la ricarica in c.a.) in una sola stazione. Le colonnine saranno del tipo Fast Recharge Plus (tecnologia interamente sviluppata da ENEL che permette di ricaricare in 20 minuti due veicoli contemporaneamente).  Saranno inoltre sperimentate soluzioni tecnologiche innovative e saranno analizzate le necessità dei clienti per individuare i migliori punti in cui installare le stazioni di ricarica, collegando i grandi centri urbani ed assicurando la ricarica veloce dei veicoli elettrici secondo gli standard tecnici internazionali.

L’iniziativa sarà realizzata nell’ambito del progetto di mobilità elettrica EVA+ (Electric Vehicles Arteries) che prevede un finanziamento per un valore massimo di 4,2 Milioni di Euro con INEA (agenzia incaricata dalla Commissione Europea) e la partecipazione di Case automobilistiche come BMW, Nissan, Renault e Volkswagen. La collaborazione tra operatori del settore elettrico ed industrie automobilistiche fa sì che il progetto EVA+ rivesta un’importanza strategica per il futuro della mobilità sostenibile su tutto il territorio italiano, consentendo alla mobilità elettrica di uscire fuori dal dominio urbano in cui è rimasta confinata in questi primi anni.

 - Archivio

torna all'elenco