Condividi su

Articoli - Archivio

09/07/2020
Vademecum per il contenimento del Covid-19 nelle autofficine

Formazione 

 

In collaborazione con la Commissione tecnica Federpneus

Redazione Pneurama

La redazione di Pneurama, in base a quanto prescritto dal “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” del 14 marzo 2020 e successive modificazioni e integrazioni oltre alle eventuali ordinanze applicabili in sede nazionale o locale, popone ai propri lettori un approfondimento, in collaborazione con la Commissione tecnica di Federpneus, sugli accorgimenti operativi da adottare per migliorare la prevenzione sanitaria presso le attività di autoriparazione.

 

Attività su prenotazione

Si consiglia fortemente di svolgere l’attività di assistenza e sostituzione solo su prenotazione, così da evitare la presenza di più persone nei punti vendita e assistenza (fatte salve emergenze e assistenze esterne).

 

Rilevazione temperatura corporea dipendenti

Al fine di tutelare la salute di tutti i lavoratori, il consiglio è di effettuare ogni giorno la rilevazione della temperatura corporea dei dipendenti al momento del loro arrivo in azienda. Si potranno registrare i casi di superamento della temperatura nel rispetto della normativa sulla privacy apponendo in azienda apposita informativa sul trattamento dati. La rilevazione della temperatura all’ingresso dell’azienda dovrà sottostare alle prescrizioni dell’accordo siglato dal Governo e le parti sociali del 14 marzo 2020. In particolare, è obbligatorio sottoporre idonea informativa sul trattamento dei dati, rispettare il principio di minimizzazione e riservatezza adibendo locali ad hoc per la rilevazione e individuare preventivamente, tramite nomina, il personale autorizzato alla gestione di tali dati. La registrazione (intesa come conservazione del dato in un registro) della temperatura è consentita solo qualora si renda necessario giustificare il divieto d’accesso in azienda. Il dato da conservare è quello superiore a 37.5 e va conservato in luogo inaccessibile ai non autorizzati. Inoltre il protocollo prevede, in presenza di febbre (oltre 37.5 gradi), il divieto di entrare o permanere in azienda e l’obbligo, anche successivamente all’ingresso, laddove sussistano condizioni di pericolo, di dichiararle tempestivamente: sintomi di influenza, temperatura, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, etc.; inoltre l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in caso di sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia e l’autorità sanitaria.

 

Assistenza pneumatici vettura - trasporto leggero

1. È opportuno che l’utente arrivi presso l’officina indossando mascherina e guanti leggeri: qualora ne fosse sprovvisto gli verranno forniti gratuitamente dall’azienda.

2. Al momento dell’arrivo dell’utente in officina, l’operatore incaricato per l’accoglienza può richiedere la firma di una autodichiarazione in cui l’utente attesta di non essere sottoposto alla misura di quarantena ovvero di non essere risultato positivo al Covid-19, e di non avere violato eventuali ulteriori limitazioni disposte con provvedimento della propria Regione.

3. La consegna dei veicoli sarà regolamentata dal responsabile del punto vendita, o dall’operatore incaricato.

4. È opportuno fare in modo che la consegna dei veicoli avvenga sempre all’esterno dei negozi / officine.

5. L’utente si recherà alla ricezione elencando quali sono le problematiche del proprio veicolo ed eventuali necessità, sempre indossando mascherina e guanti leggeri. Se possibile, occorre delimitare con una striscia a pavimento, la zona di accesso alla ricezione, in modo che l’utente rimanga a una distanza di almeno un metro dall’operatore. In alternativa o in aggiunta, si raccomanda di prevedere barriere in plexiglass a protezione della postazione.

6. Nessun utente potrà accedere all’interno dei locali di lavorazione.

7. L’utente rimarrà nell’area predisposta dall’azienda evitando contatti con altri utenti presenti nella stessa struttura; a tal fine, l’azienda avrà cura di posizionare le sedie degli spazi destinati all’attesa con un distanziamento adeguato. In sala di aspetto potrà entrare una sola persona alla volta; gli altri clienti dovranno rimanere all’esterno, e un cartello dovrebbe avvisarli di mantenere una distanza di almeno un metro.

8. I veicoli saranno ritirati da un singolo addetto già predisposto con la dotazione prevista anti COVID-19 (mascherine e guanti leggeri) posizionando una copertura del sedile di guida con apposito copri sedile.

9. L’operatore che ritira il veicolo sarà lo stesso che opererà all’interno della struttura completando il lavoro richiesto dal cliente e riconsegnerà il veicolo stesso dopo aver firmato l’ordine di lavoro / scheda di lavoro allo stesso cliente.

10. I servizi igienici sono di esclusiva competenza dell’azienda, e non possono essere usati da esterni, a meno che non venga individuato un bagno dedicato agli esterni (utenti), che comunque dovrà essere pulito quotidianamente.

 

Ulteriori prescrizioni per i veicoli industriali:

1. All’arrivo dell’autocarro in officina è opportuno che il conducente rimanga a bordo del veicolo stesso onde evitare un contatto diretto con il personale aziendale. L’operatore del negozio / officina contatterà lo stesso conducente a debita distanza (indossando i presidi previsti per il contagio COVID -19) per conoscere le necessità del conducente stesso per il suo veicolo.

2. Eventuali spostamenti all’interno dell’officina del mezzo saranno sempre eseguiti dallo stesso autista.

3. L’autista del veicolo potrà scendere dalla cabina di guida e sostare con mascherina personale in un’area predisposta dalla stessa azienda, evitando la presenza di altre persone.

4. Alla fine dei lavori l’operatore fornirà il documento di lavoro eseguito da far firmare allo stesso autista, posizionandolo a debita distanza e ritirandolo successivamente.

5. Si raccomanda di tenere tutti i colloqui fra operatore e autista sempre mantenendo le distanze di sicurezza previste (1,5 mt circa) sempre con mascherine indossate da entrambi.

torna all'archivio