Condividi su

Articoli - Archivio

05/03/2012
UN SERVIZIO INNOVATIVO

UN ANNO IN CDG-ONE
A un anno dalla nascita di Cdg-One, network Yokohama e GT Radial, facciamo il punto con Federico Tebaldini, amministratore delegato di Cdg-One srl. Servizi diversificati, approccio dinamico, rapporto personale con il cliente e un nuovo progetto per l’invernale

Roberta Papadia

CI HA CREDUTO molto Yokohama Italia quando l’anno scorso ha dato vita a Cdg-One, network dual brand Yokohama e GT Radial che porta a casa risultati interessanti con un approccio dinamico e un’attitudine particolare al problem solving.

La scommessa non era facile: entrare oggi con una nuova rete in un mercato caratterizzato da network presenti da molti anni. In realtà Cdg-One è lo sviluppo naturale del progetto Cdg (Consulenti di Guida) nato agli inizi degli anni ‘90 da Yokohama Italia per qualificare maggiormente la professionalità dei rivenditori specialisti come veri e propri consulenti del pneumatico. Da qui servizi e formazione per crescere con il rivenditore. La scelta è stata vincente: i Cdg hanno superato la soglia dei 1.000 e non poteva mancare un vero e proprio network strutturato che identificasse in modo più forte i consulenti di guida. Così Cdg-One srl ha debuttato ufficialmente il 1° gennaio 2011 (ne abbiamo parlato proprio sul primo numero dell’anno scorso ndr). 

“Molti i servizi offerti e forte la caratterizzazione della rete che si muove sulla filosofia di Yokohama. Il rapporto umano prima di tutto, un rapporto privilegiato con il rivenditore specialista, stima e fiducia per poter crescere insieme e poi la voglia di trovare nuove strade e nuove soluzioni per affrontare il mercato e magari anticiparlo. Una crescita condivisa ma nel pieno rispetto dell’indipendenza del rivenditore come imprenditore”. Presenta così il network Federico Tebaldini, amministratore delegato di Cdg-One srl e responsabile della rete.

Il network ha una struttura dedicata con assistenza costante e quotidiana agli affiliati. 

“Lavoriamo con professionisti, offrendo loro la possibilità di una partnership libera che non sacrifichi la loro autonomia o adesione ad altre reti, una collaborazione tramite la quale costruire insieme un progetto per il futuro basato su affidabilità e qualità”. Per quanto riguarda l’offerta, la rete propone un pacchetto diversificato che va dalle convenzioni con le società di leasing, all’auto di cortesia, corsi di formazione e aggiornamento tecnico-commerciale, test di prodotto, identificazione e personalizzazione del punto vendita, budget per iniziative promo-pubblicitarie locali e nazionali, linea di abbigliamento personalizzata, partnership con primarie aziende per prodotti e servizi. 

“I servizi promessi un anno fa alla nascita della rete sono stati realizzati e la filosofia aziendale non è cambiata: un legame forte e personale con ogni rivenditore affiliato. Ci crediamo. Abbiamo un particolare approccio al servizio e vogliamo offrire soluzioni complete che sollevino da preoccupazioni, che risolvano concretamente i problemi e che diano un supporto reale all’attività dell’affiliato. Un esempio è l’auto di cortesia; per noi non è mettere due loghi, ma proporre un servizio di mobilità all inclusive che prevede tutele anche a livello legale”. Il servizio è affiancato da un portale che traccia ogni operazione legata all’auto di cortesia e il cliente a cui è stata data. In questo modo in qualsiasi momento il rivenditore è tutelato nei confronti del cliente che utilizza la sua auto di cortesia, anche in caso di multe o incidenti. Soprattutto quando un’azienda è piccola, offrire un servizio completo è un modo per aggiungere valore all’attività di rivendita senza però togliere tempo utile all’attività stessa. 

 

Il business del noleggio

Cdg-One sta investendo molto per sviluppare ulteriormente il business del noleggio a lungo termine. Un mercato sicuramente interessante ma complesso, con delle peculiarità che richiedono una specifica competenza. “Abbiamo un ufficio dedicato alle società di leasing. L’ufficio ha sede a Roma, location strategica per questo business, ed è gestito da tre consulenti esperti che affiancano sia le società di noleggio che i rivenditori. I tecnici analizzano e seguono gli sviluppi di questo settore per offrire un supporto concreto agli affiliati anche nella gestione delle specificità contrattuali. Diversi Cdg-One avevano già sviluppato il business del noleggio acquisendo un’esperienza molto significativa, mentre altri si sono avvicinati al settore con la nostra rete. Questo per noi è molto importante perché è il nostro modo di vivere il network. Non vogliamo essere solo un partner affidabile e presente ma anche un input per realizzare nuove iniziative”. 

Oltre ai Cdg storici, oggi si distinguono due livelli di affiliazione che in tutto contano 600 centri: 250 Cdg-One a cui si affiancano i Cdg-Service. I primi sono affiliati a 360° e usufruiscono del pacchetto completo della rete, i secondi sono affiliati al network per il mercato del noleggio e utilizzano i servizi dedicati al “Btofleet”. 

 


Progetto pilota: un magazzino virtuale per l’invernale 

Dinamismo e concretezza accompagnano la rete. L’idea è di crescere in un percorso in costante evoluzione, seguendo il mercato, trovando soluzioni e anticipando le esigenze. 

“Entrando oggi come network vero e proprio nel business delle società di noleggio dobbiamo ampliare l’offerta, trovare nuovi approcci e servizi. Non è facile ma ci crediamo. Il comparto è rappresentato sia da grandi società di noleggio che da piccole aziende. Realtà che hanno ovviamente caratteristiche, esigenze e sensibilità differenti che la rete deve saper interpretare e gestire”. La forza del network è fondamentale per l’appeal sulle società di noleggio. Per essere competitivi è necessario ampliare l’offerta e soprattutto differenziarsi. Da questa visione nasce il progetto pilota dedicato al winter: un magazzino virtuale di pneumatici invernali per le società di noleggio. Il boom del pneumatico invernale nel nostro paese ha portato nuove esigenze e difficoltà quali la disponibilità del prodotto, ed è importante saper leggere il momento e offrire risposte concrete. 

“C’è molta sensibilità sul winter. Cdg-One ha sviluppato un test pilota con una società di noleggio che consiste nella realizzazione e organizzazione di un magazzino virtuale di pneumatici invernali dedicato esclusivamente alla società di noleggio. Un servizio oneroso per noi, ma molto utile perché assicura disponibilità di prodotto e tempi rapidi per i clienti delle società di noleggio; consente di organizzare l’offerta in modo funzionale e con soddisfazione del cliente. Avere la certezza di un servizio efficiente permette alle leasing company di spingere maggiormente su questa offerta e di ampliare il business. Risolve anche i problemi degli spazi per il nostro affiliato in quanto può utilizzare il suo magazzino per il cliente privato mentre le coperture per le Snlt sono gestite nel nostro magazzino virtuale e consegnate al rivenditore in tempi molto veloci. Il rivenditore è libero di scegliere man mano se e come utilizzare il magazzino virtuale, gestendo così la propria offerta nel miglior modo possibile.”

Il deposito virtuale è stato creato concordando con la società di noleggio un certo quantitativo di pneumatici nelle diverse misure utili. Il magazzino è collegato ad un portale al quale accedono sia il rivenditore che la società di noleggio. Il rivenditore può verificare la disponibilità del prodotto in tempo reale e fare l’ordine; entro 24/48 ore dall’autorizzazione viene effettuata la consegna. La velocità della consegna è possibile grazie alla particolare logistica di Yokohama Italia sviluppata su misura del singolo rivenditore. Dalla sua, la società di noleggio può verificare quotidianamente la disponibilità nel proprio magazzino virtuale e indirizzare i propri clienti in qualsiasi centro Cdg-One. “Per noi questo progetto è una soluzione reale che si muove proprio nella visione aziendale di cui parlavo: aiutare nel concreto il rivenditore, dare risposte nuove e funzionali per risolvere i problemi e aumentare il business. Non lasciamo il cliente in balia dei centralini. Siamo sempre a contatto con gli affiliati. È ovvio che questo ha un costo, ma è fondamentale per noi. Bisogna trovare le economie di scala tenendo alta però la qualità del servizio e del rapporto personale con il rivenditore”.

torna all'archivio