Condividi su

Articoli - Archivio

18/12/2014
UN NUOVO CINTURATO PIRELLI, ED È SUBITO ALL SEASON

Pneumatico 4 stagioni

 

La Bicocca introduce in Europa il Cinturato All Season, una nuova copertura 4 stagioni, tecnologia allo stato dell’arte e posizionamento premium sono gli atout dichiarati di questa novità per cogliere i trend di crescita di questo segmento

Mino De Rigo

Sviluppare il mercato dell’ all season. Puntando a dare forma e sostanza a un’opportunità di business ancora lontana dalla sua piena espressione. Ecco l’imperativo sotteso al lancio sul mercato europeo del primo pneumatico al ricambio che Pirelli dedica a questa specifica categoria, portando al debutto il Cinturato All Season. È pur vero che non si tratta di una proposta inedita in assoluto, considerando che già la casa della P lunga fornisce prodotti analoghi in altri mercati e, in particolare, per il primo equipaggiamento, il Cinturato P7 in versione 4 stagioni. Il prodotto ora all’esordio nel vecchio continente è però, di fatto, “un disegno totalmente nuovo, destinato – sottolinea Pierluigi Dinelli, ceo di Pirelli Italia – a integrare il ventaglio d’offerta sintetizzando gli ultimi sviluppi tecnologici e concretando appieno la via alternativa all’avvicendare i pneumatici attraverso il cambio gomme estivo-invernale ormai consueto: Cinturato All Season è una soluzione valida per tutto l’anno, indirizzata ad automobilisti che si muovono soprattutto nei centri urbani e che totalizzano percorrenze annue ridotte”. Possessori di city car, ma non solo. Le misure con cui si presenta l’inedito della Bicocca sono tutte concentrate fra i 15 e i 17 pollici, a coprire oltre i tre quarti del target rappresentato da questi calettamenti.

 

Predilette le auto più recenti

“È un punto distintivo di Pirelli in un segmento che vede un’offerta di mercato estesa dai 13” ai 17”: la nostra scelta è di abbracciare anche le vetture compatte, privilegiando però i modelli di recente produzione”. Pertanto la gamma, che una volta a regime si comporrà di 21 misure (lo sarà agli inizi del prossimo anno), spazia da pneumatici 165/60 R15, come quelli montati sulla Opel Agila nonché sulla Chevrolet Spark, a coperture di dimensione 225/50 R17 XL, tipiche dell’Audi A6 e della Volvo V70. “Il Cinturato All Season – aggiunge Dinelli - è un prodotto di ultimissima generazione con cui ci si rivolge a un automobilista che esige per la propria vettura pneumatici di marca capaci di una qualità senza compromessi. E il nostro 4 stagioni si eleva nell’ambito dei prodotti oggi sul mercato”. Prodotti che peraltro, nel segmento premium, assommano in Italia una rappresentanza ancora sparuta. “È nostra intenzione – sostiene il ceo di Pirelli Italia – lavorare su questo segmento di mercato. Nell’arco di due o tre stagioni ha il potenziale per giungere almeno a triplicare la percentuale odierna. E riteniamo che potrà crescere ricavandosi un proprio spazio senza cannibalizzare più di tanto sia l’invernale che l’estivo”.

 

Dritti al cuore dell’automobilista indeciso

Sia perché il posizionamento scelto lo colloca a un prezzo di circa il 5% maggiore del primo e di quasi il 10% rispetto al secondo, “sia perché è un prodotto destinato a intercettare nuove fasce di utenti, a cominciare da quanti sono soliti viaggiare con le catene a bordo per rispettare gli obblighi posti dalle ordinanze degli enti locali e dei gestori di strade e autostrade: è evidente il vantaggio di comodità e praticità nell’impiego di un prodotto adatto a tutte le stagioni”. Vi si può aggiungere anche il risparmio di tempo, se non anche quello economico legato al costo dell’alternare il set estivo all’invernale. Considerando il permanere di una difficile congiuntura, pure questo aspetto non va trascurato. “In realtà – spiega Dinelli – forse solo chi acquistasse un treno di coperture Cinturato All Season da 15” potrebbe risparmiare rispetto ai costi del servizio di doppia sostituzione delle gomme. Di fatto, non è questo il punto su cui ci siamo concentrati. Piuttosto, al risparmio di tempo si affianca l’opportunità di trovare una risposta valida in qualsiasi momento si debbano sostituire le coperture usurate”. L’esempio è immediato: “Se a febbraio l’automobilista deve cambiare pneumatici, si trova in mezzo al guado, nel dubbio se acquistare coperture invernali o tirare avanti, a proprio rischio e pericolo, finché potrà montare nuovi pneumatici estivi. Una situazione di impasse che si traduce in mancate vendite per il dealer. L’all season può toglierlo dall’imbarazzo perché risponde alla necessità di avere gomme nuove nell’immediato con cui circolare sia in regime di ordinanza invernale (nel periodo compreso tra novembre e aprile) sia successivamente”.

 

Posizionamento sotto la lente

Per il gommista, insomma, una freccia in più al proprio arco d’offerta. Anche nell’ottica della destagionalizzazione costantemente invocata. Di certo ai pneumatici 4 stagioni si richiede una poliedricità di sostanza. Tanto più che le caratteristiche tipiche di un prodotto ibrido, per metà estivo e per metà invernale, possono far pensare a soluzioni di compromesso. “L’essenza di qualsiasi pneumatico – replica Dinelli – è di un compromesso tra prestazioni nei diversi frangenti. Nel caso del nuovo Cinturato All Season abbiamo cercato e ottenuto piena sicurezza anche in condizioni di freddo intenso, su pioggia, ghiaccio e neve: certamente questo prodotto non eguaglia le prestazioni di un invernale puro, ma ci si avvicina. Come del resto ha dimostrato la prima prova, effettuata in anteprima dall’autorevole rivista tedesca Autobild, che lo ha promosso a pieni voti”. E ora, per promuovere l’inedito prodotto sul mercato nazionale, Pirelli è impegnata in un’azione ad ampio spettro sulla rivendita specializzata: “Più della metà delle nostre vendite in Italia passano direttamente attraverso i gommisti specialisti. È molto importante il lavoro che oggi sta compiendo la nostra forza commerciale perché il Cinturato All Season venga posizionato in modo corretto. Considerando le sue caratteristiche, crediamo comunque di non doverlo spingere con particolari promozioni: confidiamo che il prodotto si venderà da solo”.



 

4 STAGIONI E UNO STILE UNIVERSALE PER LA GUIDA QUOTIDIANA


Contraddistinto dalla sigla M+S (mud and snow) e dall’icona formata dai tre picchi sormontati dal fiocco di neve, che ne esprimono la conformità all’uso invernale, il nuovo Cinturato All Season di Pirelli si presenta con un disegno direzionale del battistrada e un range di sette misure già sul mercato. Si tratta delle 185/55 R15 H, 185/60 R15 H, 185/65 R15 H, cui si aggiungono le 195/65 R15 H e V, nonché le 205/55 R16 H e V. Destinato a quanti preferiscono una soluzione sempre valida nella guida nel traffico di tutti i giorni in condizioni estive e invernali mai estreme, il Cinturato All Season si propone di inaugurare un nuovo filone di stile. Tra le 21 dimensioni della gamma completa, che la casa della P lunga renderà disponibile nell’arco dei prossimi mesi, compaiono anche tre pneumatici con tecnologia seal inside, la soluzione anti-foratura concepita per consentire di proseguire la marcia grazie all’azione di un apposito strato di materiale sigillante: si inserisce nel foro e, in gran parte dei casi, il guidatore nemmeno si accorge di aver forato; ad avvantaggiarsene, le misure best seller 205/55 R16 V, 215/55 R16 V e 225/45 R17 V. Rispetto alle analoghe misure senza il sistema seal inside, il differenziale di maggior costo dovrebbe essere compreso tra il 5 e il 10 per cento. Sotto il profilo tecnico, infine, l’inedito Cinturato All Season adotta una mescola simile al compound di un prodotto estivo che si coniuga a un battistrada lamellato il cui disegno non si discosta molto dagli omologhi invernali. 

torna all'archivio