Condividi su

Articoli - Archivio

26/10/2011
UN BOLLINO PER L'INVERNALE

PNEUMATICI SOTTO CONTROLLO

L'inverno si affronta con nuove iniziative e l'autoadesivo "io uso pneumatici invernali"

Antonio Berardi

Negli ultimi anni il pneumatico invernale ne ha fatta di strada in Italia. E si è visto ad esempio lo scorso anno con il moltiplicarsi delle ordinanze che imponevano la circolazione con pneumatici invernali o catene (in alcuni casi per tutto il periodo invernale, in altri in presenza di neve). Maggiore attenzione da parte di autorità e istituzioni, maggiore sensibilità degli automobilisti, così l'invernale si impone sulla scena della sicurezza stradale.
L'invernale è stato anche oggetto di un importante intervento legislativo (legge n. 120/2010) che, tra le molte modifiche al codice della strada, ha sostituito la lettera e) del comma 4 art.6 prescrivendo "che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e ghiaccio". Il pneumatico da neve lascia così anche nella normativa la strada all'invernale conquistando il ruolo del giusto equipaggiamento durante tutta la stagione fredda e non solo in caso di neve. Molto ha fatto "Pneumatici sotto controllo"
(www.pneumaticisottocontrollo.it), campagna di Assogomma e Federpneus che da dieci anni promuove la sicurezza della circolazione stradale e l'importanza del pneumatico come unico contatto con la strada.
Nello specifico, l'iniziativa "Inverno in Sicurezza" ha catalizzato l'attenzione sull'importanza di un corretto equipaggiamento durante la stagione fredda, coinvolgendo gli operatori del settore, gli organi di controllo, istituzioni e associazioni. Dalle prove su pista al materiale divulgativo con informazioni tecnico-giuridiche sull'equipaggiamento invernale.
Anche quest'anno infatti per affrontare l'inverno è in distribuzione un vademecum per la circolazione stradale (allegato alla rivista), aggiornato con tutte le novità in materia, dalle ordinanze alle modifiche del codice della strada, dove non mancano consigli utili e il richiamo all'importanza della programmazione del cambio gomme e a una collaborazione più forte tra tutti i soggetti coinvolti: produttori, rivenditori, enti proprietari delle strade e automobilisti.


L'adesivo pneumatici invernali
L'inverno 2011/2012 si arricchisce di una importate iniziativa del gruppo produttori pneumatici di Assogomma, in collaborazione con la Polizia stradale che ha condiviso il progetto "io uso pneumatici invernali": un autoadesivo da apporre sull'auto per identificare più velocemente le vetture equipaggiate con quattro pneumatici invernali.
Questa indicazione sarà molto utile durante i controlli effettuati dalle Forze dell'ordine in previsione delle grandi nevicate per evitare i ben noti blocchi stradali. L'adesivo non sostituisce ovviamente il possibile accertamento specifico sui pneumatici e sulle marcature richieste dalle normative.
Non è obbligatorio e sarà distribuito gratuitamente dai rivenditori specialisti di pneumatici che montano gomme delle marche rappresentate da tutte le aziende del gruppo produttori pneumatici di Assogomma: Bridgestone, Barum, BF Goodrich Tyres, Ceat, Continental, Courier, Dayton, Debica, Dunlop, Firestone, First Stop, Formula, Fulda, General Tyre, Gislaved, Goodyear, GT Radial, Kleber, Kormoran, Mabor, Marangoni, Matador, Michelin, Motrio, Pirelli, Platin, Riken, Sava, Semperit, Sportiva, Stomil, Taurus, Uniroyal, Viking, Yokohama.
L'adesivo identifica esclusivamente una vettura munita di quattro pneumatici invernali e può essere apposto nel caso di montaggio di quattro gomme nuove o usate, purché sia accertata la loro funzionalità e il rispetto della legge. E qui viene naturale richiamare anche la legge 122/92 sull'autoriparazione che disciplina proprio le attività delle categorie di autoriparatori, tra cui i gommisti, e il divieto del fai dai te. Come il montaggio/smontaggio dei pneumatici deve essere effettuato dai professionisti del settore, anche l'adesivo verrà applicato dai rivenditori specialisti che avranno uno strumento ulteriore per distinguersi da chi si improvvisa gommista.
La nuova iniziativa sarà inoltre l'occasione per far valere le "ragioni della sicurezza stradale" come valore aggiunto rispetto alle caratteristiche prestazionali dei singoli prodotti, grazie anche alla condivisione dell'iniziativa da parte del servizio Polizia stradale.

torna all'archivio