Condividi su

Letto per voi - Archivio

10/11/2014
Tempi duri per il pneumatico cinese

Nella prima metà del 2014 in Cina si è registrato un calo del 20% nei prezzi, dovuto alla stabilità raggiunta dal prezzo della gomma naturale e sintetica. Inoltre, diverse case fabbricanti estere con stabilimenti in Cina hanno cominciato a praticare sconti sui loro prodotti, facendo precipitare i prezzi dei pneumatici cinesi. All’elenco dei problemi si aggiungono sovraccapacità e iperstoccaggio, nonché la querelle con gli USA riguardante le investigazioni antidumping e anti sovvenzioni. Fra le soluzioni invocate figurano l’intervento del governo per stabilizzare i prezzi della gomma, l’aggiornamento della produzione, con l’aggiunta di pneumatici verdi e hp, e la coalizzazione delle aziende cinesi per aprire nuovi mercati al di fuori degli USA.


FONTE: COMMERCIAL TYRE BUSINESS 3/2014

torna all'archivio