Condividi su

Articoli - Archivio

15/03/2018
THE TIRE COLOGNE PRONTA AL DEBUTTO

Fiere

 

Quattro padiglioni, 70.000 metri quadri di esposizione, circa 600 espositori attesi, grande attenzione verso le tematiche emergenti: la new entry delle fiere del pneumatico è pronta a presentarsi al pubblico degli operatori professionali.

Guido Gambassi

Dopo l’annuncio dato nel 2014, trascorsi ormai oltre tre anni di lavoro, si avvicina il 29 maggio 2018, data di inaugurazione della nuova fiera tedesca del pneumatico: The Tire Cologne, che ambisce a diventare il nuovo punto di riferimento in Germania per il settore della gomma, poiché gli organizzatori di Koelnmesse possono contare sulla sponsorizzazione strategica di BRV, l’associazione tedesca dei rivenditori e ricostruttori di pneumatici. La manifestazione, di cadenza biennale, impiegherà quattro padiglioni della parte nord del quartiere fieristico di Colonia, per un totale di quasi 70.000 metri quadri di superficie espositiva. I padiglioni 6, 7 e parte dell’8 saranno dedicati ai produttori di pneumatici, produttori di cerchi e distributori; l’altra metà del padiglione 8 ospiterà le aziende del settore autoattrezzature e dei servizi automotive, mentre il padiglione 9 sarà interamente dedicato alla ricostruzione dei pneumatici, al riciclo e allo smaltimento. Previsti circa 600 espositori, provenienti da 40 paesi (al momento della conferenza stampa di presentazione, a fine novembre, era stato venduto il 95% degli spazi espositivi), con la partecipazione dei 20 maggiori gruppi a livello mondiale. Gli organizzatori assicurano che non ci saranno disomogeneità in termini di attrattività fra i padiglioni, in ciascuno, cioè, si troveranno alcuni “big” della gomma insieme a piccole e medie aziende. Gerald Böse, presidente e amministratore delegato di Koelnmesse, ha spiegato che The Tire intende coinvolgere a 360 gradi il mondo legato al pneumatico, ospitando dunque produttori di tutte le tipologie e segmenti di prodotto, dal vettura all’autocarro, dalle due ruote all’agricoltura passando per tutti gli impieghi speciali, senza trascurare merceologie quali freni, ammortizzatori, autoattrezzature, illuminazione, utensili e car service.

Inoltre vi saranno tre principali aree tematiche, pensate per polarizzare i contenuti della manifestazione secondo i principali trend di interesse per il settore. Il primo è quello della digitalizzazione: come afferma Böse, The Tire sarà una fiera della mobilità, e per la mobilità la digitalizzazione è un tema sempre più centrale, ecco quindi che nell’area “Digital Reality” si svolgeranno sessioni di approfondimento con la partecipazione di esperti provenienti da tutto il mondo, che affronteranno temi come la gestione dei dati, gli strumenti di marketing digitale e di e-commerce, i sistemi più avanzati di assistenza alla guida. Un secondo tema a cui The Tire vuole restituire la dovuta centralità è quello della ricostruzione, riciclo e smaltimento, che come si è detto sarà protagonista del padiglione 9, e vedrà oltre alla partecipazione di aziende che rappresentano per intero la filiera anche la realizzazione di un apposito “Recycling Forum”, dove ogni giorno si svolgeranno diversi incontri di approfondimento. Infine presso il padiglione 7 sarà realizzata la “Tire Fleet Lounge”, il progetto dedicato alle flotte e alle loro esigenze, pensato per coinvolgere una realtà in forte ascesa negli scenari della mobilità futura; anche in questo caso troveremo momenti di confronto e discussione, approfondimenti tecnici e momenti di networking durante i quattro giorni di fiera (dal 29 maggio al 1 giugno).

Sul versante congressuale saranno due gli eventi principali in programma: la Global Retreading Conference, organizzata da Koelnmesse in collaborazione con Bipaver, e che si terrà il 29 maggio, e la Future Tire Conference, che il 30 e il 31 offrirà un aggiornamento sugli scenari e sui trend futuri nel mondo del pneumatico.

 

torna all'archivio