Condividi su

Pneurama Weekly

02/07/2020
Salone di Ginevra, annullata l'edizione 2021.Tornerà nel 2022

Il Salone dell’auto di Ginevra cancella anche l’edizione 2021. La Fondazione responsabile dell'organizzazione ha deciso di non procedere con i preparativi dell’evento in programma il prossimo anno motivando la scelta con le conseguenze finanziarie della cancellazione dell'edizione 2020, la crisi del settore automobilistico e il fatto che molti espositori avevano dichiarato in un sondaggio che probabilmente non avrebbero partecipato, preferendo invece tornare al Salone nel 2022. La Fondazione ha inoltre deciso di vendere l’evento a Palexpo Sa.

 

I motivi della decisione

Le difficolta del settore automobilistico mondiale hanno influito non poco sulla decisione della Fondazione di annullare l’evento. Gli espositori, infatti, hanno bisogno di tempo per riprendersi dagli effetti della pandemia. Inoltre, l'attuale situazione sanitaria pone poche certezze sulla possibilità di organizzare per la prossima primavera un evento che attira più di 600mila visitatori e 10mila giornalisti. Immediatamente dopo l'annullamento del Salone nel marzo 2020, la Fondazione aveva chiesto al Cantone di Ginevra un sostegno finanziario per coprire le perdite economiche stimate in 11 milioni di franchi svizzeri e per preparare una nuova edizione. A inizio giugno il Cantone di Ginevra aveva approvato un prestito alla Fondazione di 16,8 milioni di franchi svizzeri. La Fondazione però ha deciso di non accettare l'offerta perché non ha ritenuto i termini del prestito come una garanzia della stabilità finanziaria a lungo termine della Fondazione nella sua forma attuale. La motivazione di questa scelta è legata al fatto che la Fondazione sarebbe obbligata a rimborsare 1 milione di franchi svizzeri già nel giugno 2021. Alla luce di questi fatti la Fondazione ha quindi deciso di vendere l’evento alla società Palexpo Sa.

 - Archivio

torna all'elenco