Condividi su

Articoli - Archivio

21/02/2013
SOTTO I RIFLETTORI DEL MONDO AFTERMARKET

AUTROPROMOTEC 2013
Attesi centomila visitatori professionali ad Autopromotec, molti i progetti speciali e le attività formative. Numerose le aziende del comparto pneumatici presenti con i loro brand

Severino Savini

A POCHI MESI dall’inaugurazione della 25ª edizione di Autopromotec facciamo il punto sulle novità e sugli eventi in programma a Bologna dal 22 al 26 maggio prossimi. In alcuni settori – spiegano gli organizzatori – gli spazi risultano già esauriti e i dati relativi al numero di espositori e alla superficie occupata rivelano un lieve incremento sul 2011 a conferma del suo ruolo di primo piano nel panorama dei saloni internazionali del settore. All’ultima edizione hanno partecipato 1.473 aziende espositrici, 543 delle quali provenienti da 50 paesi, e 103.666 visitatori, 18.524 internazionali.
Autopromotec si è caratterizzata nei suoi cinquanta anni di storia come un punto di incontro importante dell’intero comparto automotive a livello internazionale, un luogo in cui è possibile ampliare il proprio network e avere concrete opportunità di business, il momento in cui le aziende presentano le proprie innovazioni tecnologiche e novità di prodotto a un pubblico di soli professionisti. Inoltre, a ogni edizione gli organizzatori propongono iniziative speciali che arricchiscono la rassegna di contenuti e offrono sia ai visitatori sia agli espositori ulteriori opportunità di networking e business. Per l’edizione 2013 una novità importante è rappresentata dall’apertura di due nuovi padiglioni, il 14 e il 15, interamente dedicati alle aziende del settore diagnosi, anche internazionali, per una superficie espositiva di quasi 20.000 m2 lordi. I visitatori, già abituati alla forte settorialità dei diversi padiglioni, avranno così la possibilità di visitare una vera e propria fiera della diagnostica, il nuovo “Polo della diagnosi”.
La prossima edizione ospiterà inoltre “Filling Station Equipment”, un’area dedicata alle aziende operanti nel settore delle stazioni di rifornimento stradale e dei servizi a esse correlati. Le aziende produttrici di attrezzature, tecnologie, prodotti e servizi specifici, oltre a quelle del settore della cura dell’auto e alle compagnie petrolifere e di distribuzione dei lubrificanti,
saranno le protagoniste di questa iniziativa, con un’attenzione particolare a prodotti, attrezzature, innovazioni e servizi esistenti nei punti di rifornimento energetico dei veicoli, dando risalto alle nuove fonti energetiche di alimentazione motoristica. Confermata Autopromotec Industrial Vehicles Service che, giunta alla sua seconda edizione, intende ampliare l’offerta qualitativa nel settore specifico dedicato al comparto del post vendita dei veicoli industriali e commerciali. L’iniziativa rappresenta un percorso espositivo dedicato al truck, con una guida esclusiva destinata agli espositori del comparto assistenza e manutenzione ai mezzi dell’autotrasporto e con un logo speciale per identificare gli espositori di attrezzature, componenti e ricambi per l’autocarro. Autopromotec 2013 ospiterà anche un’area che metterà in evidenza i servizi per la manutenzione e riparazione dei camion e delle loro attrezzature specifiche.
Uno degli eventi di rilievo durante Autopromotec 2013 sarà la seconda edizione di AutopromotecEdu, l’arena per l’approfondimento su post vendita e assistenza auto che nel 2011 ha rappresentato un importante momento di confronto su temi fondamentali per il settore. Anche quest’anno saranno proposti momenti di approfondimento con workshop e convegni, in collaborazione con i principali attori del post vendita. AutopromotecEdu  rappresenta un’iniziativa innovativa in ambito fieristico automotive e ha dimostrato di essere un melting pot di esperienze e professionalità, con lo scopo di aiutare gli operatori nell’attività quotidiana del post vendita automobilistico e dell’assistenza. AutopromotecEdu sarà localizzato all’interno del padiglione 30, storica area un tempo dedicata alle attrezzature di diagnosi.
La conferenza Iaam13 (International Automotive Aftermarket Meeting), giunta ormai alla sua quarta edizione (dopo le tre edizioni in cui era conosciuta come Eaas – European Automotive Aftermarket Symposium) in programma nella giornata di giovedì 23 maggio, rappresenterà uno dei momenti di maggiore richiamo. Il focus di Iaam13 sarà quello di dare ai professionisti un’anticipazione delle tendenze e degli sviluppi del settore aftermarket in Europa e in alcuni paesi strategici quali quelli del Bric (Brasile, Russia, India e Cina), offrendo agli stessi l’opportunità di trovare nuovi canali internazionali per le attività di vendita e di marketing. L’intera giornata dedicata allo Iaam13 sarà caratterizzata da due momenti distinti e complementari: la mattina con interventi specializzati nell’aftermarket che presenteranno le tendenze future del mercato della manutenzione e riparazione dell’auto, tanto in Europa quanto nei paesi evidenziati. A seguire, nel pomeriggio, una serie di incontri tra esperti e partecipanti per approfondire le opportunità dei mercati internazionali.

Un sempre maggiore impegno internazionale
La manifestazione è sempre più un appuntamento cruciale per il mercato che attrae visitatori dall’estero. Accoglie sempre più espositori europei desiderosi di mostrare le loro produzioni tecnologiche e al contempo le imprese dei mercati emergenti, non solo per la loro competitività economica, ma anche per le grandi opportunità che i loro mercati ancora possono offrire. L’attenzione, ad ogni modo, è sempre fissa sulla qualità delle attrezzature e dei ricambi esposti. I visitatori esteri (oltre 18.500, durante Autopromotec 2011) vengono a Bologna proprio per cercare contatti e conoscere i prodotti da esportare. Non dimentichiamo infatti che le attrezzature prodotte in Italia viaggiano molto all’estero (con un export che tocca il 70% – fonte Aica).
Autopromotec, emanazione diretta delle associazioni di categoria Aica e Airp, rappresenta prioritariamente non un ritorno economico diretto, ma una vera promozione del prodotto italiano. Una promozione che negli anni ha portato la fiera a divenire un punto di riferimento anche per il mercato europeo (e infatti l’80% dei visitatori esteri viene dal vecchio continente) e che oggi sta puntando anche ad alcuni selezionati mercati emergenti, in particolare Turchia e Brasile, paesi focus per specifiche missioni promozionali lo scorso 2012. In Turchia si è svolta un’intensa attività di promozione della fiera, aprendo nuovi contatti, incontrando sia le associazioni che le singole aziende produttrici riunite in tre aree industriali site a Bursa, Izmir e Konya. Anche la stampa tecnica locale ha ricevuto le più aggiornate informazioni sulla fiera e una cospicua delegazione turca è attesa a maggio a Bologna. Analogamente, in Brasile: mercato in forte espansione, con una motorizzazione che galoppa e dove Autopromotec ha organizzato un vero e proprio road show raggiungendo anche Curitiba e Belo Horizonte, oltre al centro finanziario San Paolo. Per aggiungere qualche nota alle attività di promozione, la conferma dell’assemblea di Figiefa (associazione dei distributori indipendenti di ricambi) durante il salone. Saranno poi numerose, come sempre, le associazioni di costruttori di pneumatici e pneumatici ricostruiti, mentre una serie di “press presentation” porteranno le ultime notizie, a tre mesi dall’apertura dei cancelli, a Parigi, Madrid, Istanbul per i rispettivi mercati nazionali e a Stoccolma si terrà una presentazione a tutta la stampa tecnica, associazioni e buyers provenienti dal nord Europa.
Infine, il coordinamento di attività congiunte con Ice e Ministero dello sviluppo economico, oltre che con Unioncamere Emilia-Romagna ed Enterprise Europe Network e alcuni autorevoli consulenti porterà all’arrivo di circa 100 delegati internazionali provenienti da circa 16 paesi. 
Per ulteriori informazioni: www.autopromotec.it

torna all'archivio