Condividi su

Flash - Archivio

08/01/2019
Ronal Group fonda il centro d'innovazione Ronal Technologie GmbH

Ronal Group, produttore presente a livello mondiale nel settore delle ruote in lega leggera per automobili e veicoli commerciali, ha fondato a ottobre 2018 la Ronal Technologie GmbH. L’avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo centro d’innovazione nella sede di Forst, in Germania, è iniziato alla fine di settembre. Ronal Group consolida la sua posizione di leader nell’ambito della tecnologia e dell’innovazione, ed è la prima azienda nel settore che riunisce tutte le attività di ricerca e sviluppo in un proprio centro d’innovazione fondato a tale scopo. Ronal Technologie GmbH si focalizzerà su progetti speciali inclusi in un’ampia gamma. “Vogliamo sviluppare prodotti e tecnologie con cui poter creare la mobilità di domani” ha detto Yvo Schnarrenberger, CEO di Ronal Group. Della ricerca faranno parte, tra gli altri, l’ottimizzazione di materiali e caratteristiche del prodotto, nonché la conservazione delle risorse grazie a nuove tecnologie di produzione più efficienti. “Per Ronal Group la capacità di innovazione è un fattore di successo determinante, per rimanere competitivi nel futuro e per riuscire a soddisfare continuamente tutte le richieste della nostra clientela”, ha continuato Schnarrenberger. Pertanto, in tutti i progetti il produttore di pneumatici aspira anche a una stretta collaborazione con clienti, fornitori, istituti superiori e con l’impianto di produzione di Landau, il quale si trova nelle immediate vicinanze. Oltre a diverse sale conferenza, sale progetto e uffici su quattro piani, il nuovo edificio del centro d’innovazione disporrà anche di una sala di sperimentazione flessibile di 1.500 m2, di un laboratorio, nonché di un’officina elettronica e metallurgica. Ronal Group è già presente a Forst con un edificio di amministrazione e, dal 2016, con il centro di logistica Ronlog. L’inaugurazione e l’insediamento nel nuovo edificio di Ronal Technologie GmbH sono programmati per la fine del 2019.

torna all'archivio