Condividi su

Articoli - Archivio

24/04/2013
RITORNO ALLE ORIGINI

YOKOHAMA
La casa giapponese aggiorna la gamma con l’arrivo del prestazionale V105, punta di diamante di Yokohama. Caratterizzato da elevati contenuti tecnologici da autentico sportivo, in aggiunta a un rinnovato comfort di marcia, sarà esposto alla prossima Autopromotec di Bologna

Duilio Damiani

CORREVA L'ANNO 1987 e quella che allora si chiamava semplicemente Magri Gomme – dalla cui costola nel 1990 venne generata Yokohama Italia – importava per la prima volta dal Giappone un pneumatico per l’epoca davvero avveniristico per concezione e design, che introduceva sul mercato italiano il duplice aspetto di elevata sportività e piacere di guida. Si chiamava A008, ed era destinato a equipaggiare vetture sportiveggianti di media e alta gamma: un prodotto simultaneamente performante e confortevole che riscosse immediatamente ampio consenso da parte dei gommisti e del grande pubblico.
Da allora il brand nipponico si è fatto conoscere per la sua indole dinamica, apprezzata da quell’utenza desiderosa di sportività e design, fino a ieri disposta a concedere di più alle prestazioni che, magari, alla durata. “Oggi l’evoluzione del mercato, la pressione dei competitor e la maturità di un pubblico esigente e sensibile a tutte le caratteristiche che una gomma deve offrire ha portato i produttori a studiare pneumatici contraddistinti da un benchmark diverso, ovvero prodotti evoluti che non possono prescindere da comfort e dinamismo, aderenza ed economia d’esercizio”, spiega Roberto Pizzamiglio – direttore marketing e vendite di Yokohama Italia – nel corso di un’intervista rilasciata in esclusiva a Pneurama. Da questi presupposti è nata la serie Advan Sport V105, in sostituzione della precedente V103 e già adottata in primo equipaggiamento su blasonati modelli di autovetture del calibro di Audi e Mercedes.



Guardando al futuro

“La principale novità dell’anno per Yokohama risiede proprio in questa sigla. Presentato ufficialmente lo scorso marzo al Salone dell’Auto di Ginevra, il nuovo Advan Sport V105 si posiziona immediatamente al vertice del catalogo Yokohama, offrendo alto contenuto tecnologico grazie all’ininterrotta ricerca scientifica promossa dai centri di sviluppo del marchio”, spiega Pizzamiglio. Per la creazione di questo modello di pneumatico si è rivelato fondamentale il contributo scaturito dall’esperienza nelle competizioni, in particolare dalla partecipazione di Yokohama – in veste di fornitore ufficiale – alle gare di WTCC, il Campionato Mondiale Turismo. Il knowhow racing ha portato interessanti novità, fra cui la realizzazione di un’inedita carcassa denominata Matrix Body Ply, che prevede uno stabile e forte intreccio di tele a strati, capace di trasmettere tenuta di strada, resistenza e stabilità, soprattutto in curva. Sviluppato in sinergia con Mercedes per il primo equipaggiamento delle prestigiose Cls e Slk Roadster, il nuovo Advan Sport V105 prevede inoltre l’utilizzo del rayon, in grado di aumentare la rigidità della carcassa senza penalizzarne il comfort. Advan Sport V105 offre tale prestazioni sportive offrendo al contempo una riduzione del proprio peso (del 4,6% rispetto al precedente V103) grazie all’utilizzo di materie prime più leggere. Advan Sport V105 genera così una minore resistenza al rotolamento e un minor calore interno, a tutto beneficio dei ridotti consumi di carburante e della massima resistenza all’usura. Attualmente disponibile in 36 misure, dalla 205/55 R16 alla 255/30 R20 (con codici velocità V e Y), nel corso dell’anno vedrà ampliata la propria gamma fino a sostituire quella del predecessore V103 (tranne che per le versioni Suv, di cui non si hanno ancora notizie di aggiornamenti).
“In questo momento storico difficoltoso, con riduzioni di vendite che non risparmiano certo il comparto del pneumatico, anche una marca premium come Yokohama, pur arginando la flessione mediante il continuo rinnovamento della propria gamma, deve mettere mano a strategie più flessibili e commercialmente aggressive. L’andamento economico ci ha suggerito di rendere ancor più interessante la nostra offerta – continua il direttore vendite – oggi presente sul mercato con un listino al rivenditore ritoccato mediamente di un 5,5% verso il basso, che nel caso del nuovo Advan Sport raggiunge su alcune dimensioni il 10% in meno, tale da rendere sempre più competitivi i nostri prodotti, specialmente al top di gamma”. Uno sforzo ragionato con lungimiranza, considerando che nei sales plan dell’azienda italiana l’Advan Sport incide per circa un 20% sul fatturato globale, pur interessando il 13% circa dei volumi di vendite.


Vetrine tecniche
Testimoniando la propria qualità trasversale con lo schieramento dei propri modelli più significativi, Yokohama non si ferma alla sola presentazione del suo nuovo Uhp Advan Sport, ma prosegue con una costante presenza in tutti quei settori motoristici che affidano ai pneumatici la certezza dei propri risultati. In pista, come si è visto, ma anche in ambito fuoristradistico, dove l’azienda prosegue la sponsorizzazione tecnica della spedizione Donnavventura, l’evento tutto italiano che, scegliendo come testimonial di anno in anno un gruppo di temerarie ragazze, si pone come portabandiera di un turismo responsabile attraverso viaggi condotti in territori impenetrabili grazie ai 4x4 Mitsubishi e ai pneumatici all terrain Yokohama Geolandar.
“Cambiano i target e le prospettive future, con Yokohama impegnata nella realizzazione delle sue gamme avvalendosi delle più moderne tecnologie eco-friendly che hanno esordito due anni or sono con la presentazione della famiglia BluEarth. I pneumatici BluEarth sono veri concentrati tecnologici a basso impatto ambientale (come già dimostrato dal BluEarth AE-01, apprezzato in codici velocità H e T per la maggior parte delle autovetture di fascia media), dei cui plus beneficeranno tutte le serie attuali e future.  Infatti il know-how eco viene riversato anche sul nuovo Advan Sport V105, come si evince dal logo BluEarth riportato sulla spalla” sottolinea Pizzamiglio. Un simbolo che impareremo a riconoscere d’ora in poi su tutti i pneumatici della casa, in completo rinnovamento entro il 2014, che a prescindere dalla loro destinazione potranno beneficiare di mescole NanoBlend, realizzate con additivi ricavati dall’olio delle bucce d’arancia, oltre che delle ultime tecnologie per la costruzione di carcasse rinforzate ma dal peso ridotto che offrono una ridotta resistenza al rotolamento a favore di risparmio e durata.

torna all'archivio