Condividi su

Articoli - Archivio

01/07/2013
RICONOSCIBILE ECCELLENZA

PREMI GIPA
A corollario dell’Autopromotec, i Trofei GiPA hanno conferito alle realtà più meritevoli i riconoscimenti per la maggiore soddisfazione del cliente

Duilio Damiani

E' DIVENTATA ormai una consuetudine. La kermesse biennale offerta dall’Autopromotec di Bologna si accompagna, da cinque edizioni a questa parte, alla consegna dei riconoscimenti assegnati alle aziende più meritevoli del settore. Non solo una semplice onorificenza da inserire nel proprio palmares, i Trofei GiPA dell’Eccellenza rappresentano un’autentica legittimazione. Giunti alla loro dodicesima edizione, vengono conferiti a seguito dell’analisi dei dati statistici e delle interviste condotte su un ampio campione di utenti, oltre alla votazione di una giuria specializzata. L’assegnazione da parte dell’autorevole istituto privato di ricerca a livello internazionale del comparto automotive, GiPA Italia, nella persona dell’amministratore delegato Marc Aguettaz, brillante anfitrione durante la consegna dei premi, è avvenuta nella giornata d’apertura dell’Autopromotec 2013, volendo così esprimere in estrema sintesi i risultati emergenti dall’elaborazione degli innumerevoli dati interessati dagli studi merceologici nel mondo del post-vendita automobilistico.
“Groupement inter Professionnel de l’Automobile” (GiPA) è una realtà fondata in Francia nel 1986, presente nei principali mercati europei e operativa in 30 paesi di 4 continenti. Partner delle più accreditate aziende del settore, da GiPA vengono realizzati studi settoriali e analisi statistiche localizzate, nell’ambito dell’aftermarket a due e quattro ruote, autocarro compreso, a cui aderiscono costruttori, distributori, componentisti, riparatori, compagnie petrolifere e tutte quelle aziende coinvolte nella filiera legata al mondo dei motori.

Metodologie dei premi
Sette riconoscimenti, suddivisi in sei categorie, inequivocabilmente decretati dai risultati statistici raccolti negli ultimi 24 mesi e mediante interviste mirate alla clientela secondo diverse metodologie di elaborazione, celebrano l’ambito trofeo, consegnato a cadenza biennale, a testimonianza della massima attenzione per la soddisfazione del cliente resa dalle attività più meritevoli.
La metodica applicata differisce caso per caso, secondo i più specifici parametri di rilevazione: per individuare il grado di soddisfazione riscontrabile tra la clientela delle reti Oes (Original Equipment Service), gli analisti di GiPA si sono basati sullo studio ATO (Annual Trends Observatory) dell’ultimo biennio, con 6.000 interviste “de visu” agli automobilisti italiani, durante le quali è stata analizzata la soddisfazione espressa in seguito a un passaggio nelle officine della rete d’appartenenza (una generalista e una di categoria premium) della propria vettura, per svolgere operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria. Il riconoscimento destinato alle più efficaci strategie di comunicazione Iam (Independent Aftermarket), così come per quello relativo alla strategia di sviluppo delle reti Iam, hanno interessato una raccolta dati su più fronti, mediante due strumenti: lo studio GiPA ATO, condotto de visu su 1.600 professionisti, integrato da un’indagine Cawi (Computer-Assisted Web Interviewing), sondaggio con contatti diretti via email presso 15.000 professionisti della riparazione e della distribuzione ricambi automobilistica. Il rispetto dell’ambiente, quarto tema dell’appuntamento, ha fornito la meritevole graduatoria mediante un sondaggio Cawi, integrato dal giudizio di un collegio composto da un comitato selezionato all’interno della stampa specializzata. Il quinto premio d’eccellenza, denominato Coup de Coeur, è un riconoscimento assegnato da GiPA stessa, basandosi sulla propria esperienza e sul giudizio interno maturato nei confronti del settore post-vendita. Tramite questa assegnazione si intendono gratificare i personaggi, le iniziative e i progetti che si distinguono del mondo dell’aftermarket aprendo nuove prospettive di crescita all’interno dell’intero settore. Infine, ma non ultimo, il premio della stampa, assegnato mediante la votazione di una giuria composta da una ventina di giornalisti rappresentanti le principali testate nazionali specializzate, come riconoscimento di quelle persone che hanno saputo conferire la migliore visibilità alla propria azienda o al proprio progetto.

The winners are…
Ed eccoli i premiati, realtà operanti sul territorio italiano ed europeo, che hanno ottenuto i più brillanti risultati concorrendo alla maggiore soddisfazione del cliente nei propri settori di competenza. Aziende dietro le quali si celano sempre persone con una visione, in grado di massimizzare la qualità del servizio in risposta a un mercato sempre più complesso.
Per aver saputo soddisfare al meglio le attese degli automobilisti, per qualità dei lavori, consigli e accoglienza, il trofeo GiPA dell’Eccellenza sulla Soddisfazione delle reti Oes generaliste viene assegnato a Volkswagen, nelle persone di Swen Wucherpfenning, direttore post vendita, e di Andrea Alessi, direttore di Volkswagen Italia.
Per aver saputo soddisfare al meglio le attese degli automobilisti, per affidabilità della riparazione, qualità dei lavori e accoglienza, il trofeo sulla Soddisfazione delle reti Oes premium va a BMW-Mini, alla presenza di Lorenzo Bortolotti, responsabile prodotto Italia.
Per il successo ottenuto nel motivare e nel fidelizzare gli attori della filiera, con un raro impegno di tutta l’azienda, il premio per le Strategie di Comunicazione Iam viene destinato a Bosch, alla presenza di Joachim Schneeweiss, regional director Automotive Aftermarket Bosch Sud Europa e Fabian Ratto, regional marketing manager Automotive Sud Europa.
Per il coraggio di decidere e poi realizzare degli investimenti in Italia, nell’ambito di un progetto continentale, il riconoscimento sulle Strategie di Sviluppo Iam viene assegnato a Denso Thermal Systems spa. Sul palco intervengono Gianluca Guasco, european marketing manager Denso e Paolo Vasone, responsabile vendite Italia e Aftermarket; entrambi coinvolgono nella premiazione l’azienda Ferretto Group che ha reso concretamente possibile la realizzazione dell’ambizioso progetto, interviene sul palco Fabio Campana, direttore vendite Ferretto Group.
Per l’impegno, l’energia e l’entusiasmo profusi e dimostrati nel gestire l’impatto ambientale della filiera automotive, il premio destinato all’azienda che si è maggiormente distinta nel Rispetto per l’Ambiente viene conferito alla giovane realtà di Ecopneus, nella persona del suo direttore generale, Ingegner Giovanni Corbetta.
Coup de Coeur, assegnato direttamente da GiPA Italia, ha visto il coinvolgimento di quattro aziende nazionali: per aver contribuito alla crescita del mercato dell’aftermarket italiano e per essere riusciti ad agganciare l’Italia all’Europa del post-vendita, sono chiamati a ritirare il trofeo Groupauto, con Nello Chinnì, fondatore dell’associata Faram di Cosenza; Rhiag Group, con Ferdinando Imhof, v.p. marketing Automotive Italia; Idia-Temot, con il presidente Vittorio Amura; e Giadi - Autodistribution, con il suo fondatore e presidente Ugo Carini.
Ha concluso la nutrita premiazione il trofeo della stampa, assegnato in base alle votazioni espresse da venti giornalisti delle principali pubblicazioni di settore, in occasione del rituale “Incontro con la stampa” svoltosi a Milano lo scorso 27 marzo, quando fu designato Bruno Vianello, presidente di Texa.
I trofei GiPA dell’Eccellenza, ancora una volta hanno saputo focalizzare l’attenzione su molteplici settori, fornendo un insostituibile strumento di riscontro che mette, innanzi a tutto, la soddisfazione del cliente come impareggiabile valore aggiunto di un servizio post-vendita mirato e diversificato. E che si riproporranno, nel 2015, con nuovi e consolidati protagonisti.

torna all'archivio