Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

06/06/2019
RFID nel futuro di Bridgestone

I nuovissimi pneumatici Bridgestone Duravis R002 e Coach AP001, così come Ecopia H002, introdotto nelle scorse settimane, aprono in un certo senso una nuova era nel settore delle gomme per autocarri e autobus. Da questo momento tutti i nuovi pneumatici Bridgestone per veicoli pesanti saranno dotati di sistema di etichettatura elettronica RFID (identificazione a radiofrequenza) che permetterà alle flotte di migliorare la tracciabilità delle carcasse, ottimizzandone i costi totali di gestione. I pneumatici Bridgestone dotati di tecnologia RFID sono inoltre in grado di funzionare senza problemi con il programma di gestione personalizzata dei pneumatici Total Tire Care e con i pacchetti di servizi di manutenzione, che porta alle flotte significativo valore aggiunto. Con l'acronimo RFID (Radio-Frequency IDentification, identificazione a radiofrequenza) si intende una tecnologia per l'identificazione e/o la memorizzazione automatica di informazioni inerenti ad oggetti, animali o persone basata sulla capacità di memorizzazione dati da parte di particolari etichette elettroniche, chiamate tag (o anche transponder o chiavi elettroniche e di prossimità) e sulla capacità di queste di rispondere all'interrogazione a distanza da parte di appositi apparati fissi o portatili, chiamati reader (o anche interrogatori). Questa identificazione avviene mediante radiofrequenza, grazie alla quale un lettore è in grado di comunicare e/o di aggiornare le informazioni contenute nei tag che sta interrogando. Nonostante il suo nome infatti il lettore non è solo in grado di leggere, ma anche di scrivere informazioni.  In un certo senso, i dispositivi RFID possono essere quindi assimilabili a sistemi di lettura e/o di scrittura senza fili con svariate applicazioni.

 - Archivio

torna all'elenco