Condividi su

Letto per voi - Archivio

06/09/2013
Progetto della discordia per il Sudafrica

I produttori di pneumatici del Sudafrica si oppongono al progetto di Redisa (ente no profit per le attività di recupero e di sviluppo economico nel Sudafrica) di applicare una tassa di 2,30 rand per ogni chilo di pneumatici venduti nel paese, per combattere la piaga dei Pfu abbandonati nella prateria. Si cre-

erebbero così 10.000 posti di lavoro attraverso la costruzione di 150 depositi destinati alla raccolta e al recupero di Pfu; secondo però fonti di corridoio, Rmi (l’industria automobilistica sudafricana) teme che educare i consumatori ad allungare la vita dei pneumatici (con controlli regolari della pressione, della convergenza, ecc.) porterebbe a un calo di acquisti di pneumatici nuovi, minando la stabilità dell’industria. 

Fonte: TYRE AND RUBBER RECYCLING 2/2013

torna all'archivio