Condividi su

Normative: News Legali

30/04/2012
NEWS - Anche la sosta del veicolo è una fase della sua circolazione

A cura dell'Avvocato Tommaso Bagnulo

La Cassazione ha così confermato il proprio orientamento, superando definitivamente il precedente secondo cui – di contro – non si poteva considerare un veicolo in sosta equiparato a uno in circolazione. Invece, con la sentenza n. 2092 del 14 febbraio 2012, la Suprema Corte ha ribadito che la sosta di un veicolo a motore su area pubblica o su area a essa equiparabile integra gli estremi della fattispecie della “circolazione del veicolo”. Lo spunto esemplificativo nonché fattuale per esemplificare il predetto concetto si può rinvenire dal caso in cui vengano arrecati danni a terzi dall’incendio di un veicolo in sosta, indipendentemente, ritiene la Corte, peraltro dal tempo intercorso tra l’inizio della sosta e l’insorgere dell’evento dannoso quale l’incendio. Naturalmente si deve pur sempre considerare come causa esonerante da responsabilità il caso fortuito (che può ben esser rappresentato dalla ipotesi in cui l’incendio sia stato dolosamente causato da terzi).

Torna alle normative