Condividi su

L'Editoriale

02/03/2021
Nulla sarà più uguale

Renzo Servadei

È passato circa un anno da quando è iniziata la pandemia e siamo tutti fiduciosi che, con l’arrivo del vaccino e la soluzione dei problemi logistico produttivi connessi alla sua diffusione, presto ci lasceremo alle spalle anche questa triste situazione. Questa esperienza, tuttavia, al di là dei risvolti psicologici ed economici, ci porterà in eredità alcune modifiche comportamentali che segneranno il nostro futuro, prima tra tutte l’accelerazione della digitalizzazione. Con la didattica a distanza, volenti o nolenti, tutti i ragazzi e con essi anche gran parte dei genitori si sono dovuti dotare di computer, collegamento internet e capacità di dialogare con la scuola. Analogamente nel mondo del lavoro con l’avvento dello smart working le persone si sono dovute attrezzare. Vista l’impossibilità di effettuare riunioni fisiche, anche coloro che non avevano dimestichezza con le connessioni sono ormai abili a usare Zoom, Teams e le atre piattaforme di videoconferenza. Leggendo la rivista anche in questo numero si vede come sia i pneumatici con i prodotti Rfid che le attrezzature stanno sempre più informatizzandosi, per non parlare delle necessità che scaturiscono dalle convenzioni con le flotte di noleggio. Il tema della connettività è quindi prepotentemente uscito dai dibattiti degli analisti per entrare nella vita quotidiana. Quindi anche i rivenditori di pneumatici debbono entrare in questa nuova mentalità digitale, tra l’altro si tratta di un ottimo argomento per fare entrare i figli e le figlie in azienda. Il rivenditore di pneumatici dovrebbe quindi considerare sempre più strategica la propria presenza nel mondo digitale. Internet non deve più essere vissuto solo come quel luogo dove il consumatore va ad acquistare direttamente i pneumatici scavalcando il gommista. Un sito ben progettato e popolato di contenuti interessanti può diventare un ottimo supporto per la propria attività soprattutto in momenti come questi in cui i processi di digitalizzazione sono sempre più accelerati.

Archivio