Condividi su

Info dalle Associazioni - Archivio

14/07/2011
Pneumatici Sotto Controllo con "Vacanze Sicure 2011"

A fine aprile è stata presentata a Roma l’iniziativa a carattere nazionale “Vacanze Sicure 2011”. Ad illustrare l’ampia attività, il direttore del servizio Polizia Stradale Roberto Sgalla e il direttore di Assogomma Fabio Bertolotti. La Polizia Stradale, in collaborazione con Assogomma e Federpneus, è impegnata, fino a giugno, in una attività di controllo sullo stato delle gomme e di sensibilizzazione sull’importanza dei pneumatici per la sicurezza stradale. L’iniziativa coinvolge tre importanti realtà regionali: Lazio, Liguria e Sicilia. Il personale della Polizia Stradale impiegato nei controlli è stato interessato da una specifica formazione curata da Assogomma con particolare riguardo alla marcatura dei pneumatici e alla loro omologazione in conformità con la normativa di settore.  “Il parco circolante italiano, dagli ultimi dati ACI – dice Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma – è di circa 48 milioni di veicoli di cui 36 milioni di auto con un’età media di circa 7 anni e mezzo. Le decine di migliaia di controlli svolti negli anni passati dalle Forze dell’Ordine hanno rilevato pneumatici lisci dall’8% al 10%, danneggiati visibilmente dal 3% al 10%, nonché quantità significative di pneumatici non conformi alla carta di circolazione e addirittura non omologati. A questo panorama, certo non confortante, vanno aggiunte le vetture che circolano con pneumatici sgonfi: da indagini effettuate si stima che la metà delle auto circola con pneumatici sotto gonfiati e di queste il 7- 8% hanno pressioni di gonfiaggio inferiori del 20% a quella corretta e quindi da considerarsi in condizioni di possibile pericolosità”. “Le gomme di un veicolo devono assicurare frenata, aderenza, comfort e precisione di guida. Ed è per questo che siamo convinti che non si è mai troppo attenti al controllo delle condizioni degli pneumatici, sia in inverno che in estate” – sostiene Roberto Sgalla, direttore del Servizio Polizia Stradale – “Pochi centimetri di gomma servono infatti a garantire aderenza e tenuta di strada e sono perciò fondamentali per viaggiare in sicurezza. Controllo della pressione e dello stato di usura sono buone norme di utilizzo degli pneumatici e questo anche in un’ottica di risparmio del carburante con conseguente salvaguardia dell’ambiente. Non si tratta solo di evitare qualche sanzione pecuniaria che il codice stradale prevede: in gioco vi è un interesse certamente superiore: la nostra e l’altrui sicurezza.”

torna all'archivio