Condividi su

Pneurama Weekly

26/06/2020
Pirelli riaccende i motori della stagione rally con i test per lo sviluppo delle gomme Wrc 2021

In attesa di conoscere quali saranno i calendari definitivi dopo lo stop imposto dall’emergenza sanitaria, il rally di vertice è pronto a ripartire. Al centro del riavvio della stagione i test Pirelli per lo sviluppo degli pneumatici destinati al WRC 2021, che vedrà la Casa italiana tornare nel ruolo di fornitore unico del campionato. A ospitare questa prima sessione di test, concordati nei minimi dettagli con Fia, saranno le sfidanti strade della Sardegna, che vedranno impegnata una Citroen C3 Wrc+ che sfoggerà una livrea speciale, realizzata per l’occasione, con i colori Pirelli. Alla guida ci sarà il pluricampione Andreas Mikkelsen, affiancato dall’esperto navigatore Anders Jäger. Il via al programma di test è previsto per metà luglio e comprenderà sessioni sia su asfalto sia su sterrato, in modo da raccogliere dati sulle principali tipologie di impiego. In particolare, le prove saranno focalizzate sullo sviluppo degli pneumatici a mescola dura, date le temperature elevate e le superfici particolarmente aggressive, tipiche delle prove speciali sarde. “Per verificare lo stato di avanzamento del nostro sviluppo, che nella parte di simulazioni e di laboratorio è proseguito senza soste anche durante il lockdown, abbiamo scelto la migliore combinazione pilota-vettura. La C3 Wrc+, vettura attualmente non impegnata nel Campionato del Mondo Rally, risulta essere estremamente rappresentativa in termini di prestazioni e ci garantisce di sviluppare il prodotto nel massimo rispetto dell’equità sportiva, condizione prioritaria per serie in mono fornitura. Andreas, poi, è ben noto per la professionalità e la sensibilità per gli pneumatici, che con le vetture 2021 dovranno mostrare caratteristiche prestazionali e di affidabilità, particolarmente sfidanti”, spiega Terenzio Testoni, responsabile delle Competizioni off-road Pirelli.

 - Archivio

torna all'elenco