Condividi su

Pneurama Weekly

15/06/2021
Pirelli ed Enel X portano le infrastrutture di ricarica per le auto elettriche nei gommisti Driver

Pirelli ed Enel X hanno annunciato l’avvio di un progetto che porterà all’installazione di infrastrutture ricarica della global business line innovativa del Gruppo Enel per auto elettriche, in alcuni punti vendita della rete di gommisti Driver. La firma dell’accordo, in occasione del Milano – Monza Motor Show, ha dato il via alla collaborazione che coinvolgerà da subito numerose officine Pirelli in Italia, poi sarà la volta della Spagna e di altri paesi europei con una roadmap in definizione. La collaborazione tra Pirelli ed Enel X si inserisce all’interno di un progetto europeo di sviluppo dei servizi Driver per la e-mobility, segmento in costante crescita. Il progetto prevede oltre all’installazione della stazione di ricarica anche un percorso di formazione specifica per il rivenditore. La stazione di ricarica presso i centri Driver Pirelli sarà disponibile in diverse dimensioni a seconda delle caratteristiche del territorio e del volume di traffico dell’officina. In particolare, Enel X metterà a disposizione dei dealer Driver caricatori fra i 22 KW e i 50 KW di potenza, capaci di ricaricare anche più veicoli contemporaneamente. Qualora le officine Driver Pirelli valuteranno di installare infrastrutture di ricarica accessibili al pubblico, le stesse saranno visibili sulle app di diversi Mobility Service Provider, come JuicePass di Enel X, l’app permette di cercare le stazioni di ricarica più vicine, prenotarle, pagarle e di monitorare costantemente lo stato di ricarica del veicolo. A oggi sono circa 13mila i punti di ricarica installati da Enel X sul territorio italiano; tra questi anche i nuovi HPC (High Power Charging), caricatori con una potenza fino a 350 KW che permettono di ricaricare un veicolo elettrico in circa 20 minuti. Anticipando un mercato in forte crescita, Pirelli ha già sviluppato una gamma specifica di pneumatici per le vetture elettriche, denominata Pirelli Elect, che garantisce una bassa resistenza al rotolamento permettendo un minor consumo di energia e un incremento della durata delle batterie, un limitato rumore a bordo, un grip immediato per far fronte alla coppia tipica dei motori elettrici e una struttura adatta a supportare il peso del veicolo, più elevato rispetto a quelli a motore termico a causa della presenza del pacco batterie. Lo sviluppo di prodotti che guardano alla nuova mobilità è inoltre coerente con la strategia di sostenibilità di Pirelli, il cui impegno è testimoniato dalla continua attività di Ricerca e Sviluppo nel campo dei materiali e dei processi. L’approccio Eco Safety Design del reparto R&D di Pirelli, in particolare, punta a massimizzare il rispetto per l’ambiente dei nuovi prodotti e di sicurezza per le persone in viaggio, abbracciando l’intero ciclo di vita del prodotto fin dalla sua progettazione. Al 2025 Pirelli punta a ridurre del 25% le emissioni assolute di CO2 rispetto al 2015 e utilizzare il 100% di energia elettrica rinnovabile, consentendo al gruppo di raggiungere nel 2030 la carbon neutrality sia per energia elettrica che termica.

 - Archivio

torna all'elenco