Condividi su

Info dalle Associazioni - Archivio

27/10/2011
Pfu: Federpneus scrive al Ministro dell'ambiente


In conseguenza delle problematiche generate dall'entrata in vigore del contributo ambientale ex art. 228 D.lgs. 152/2006 e Dm 82/2011 sui pneumatici fuori uso, Federpneus ha denunciato l'ingestibilità della situazione al Ministro dell'ambiente On.le Stefania Prestigiacomo.
Innumerevoli sono infatti le segnalazioni giunte alla segreteria associativa: a titolo esemplificativo, 30 giorni prima dell'operatività del provvedimento (8 agosto) il Ministero avrebbe dovuto determinare l'ammontare del contributo, in realtà solo nel pomeriggio del giorno 7 settembre una nota Ecopneus informava che avevano ricevuto dal Ministero il contributo limitatamente ai soci del Consorzio, senza avere informazioni per centinaia di altri produttori e importatori che operano nel mercato italiano.
Nella comunicazione Federpneus si legge: "Prescindendo dal fatto che evidentemente tutte le operazioni effettuate nella mattina del 7 settembre non potevano materialmente contenere il contributo e che i software gestionali non possono essere modificati in tempo reale, si è creata una situazione di totale incertezza normativa che si ripercuote sui ventimila operatori del settore che non sanno, e non possono sapere, come comportarsi con l'utente finale. Inoltre, quella segnalata è solo la punta dell'iceberg di numerose altre casistiche che richiedono interventi chiarificatori preventivamente divulgati agli operatori del settore."
Federpneus conclude chiedendo al Ministero di assumere un provvedimento d'urgenza volto a trovare una soluzione transitoria che eviti una situazione di ingestibilità, molto difficile da sanare a posteriori.

torna all'archivio