Condividi su

Letto per voi - Archivio

25/10/2012
Per un Qatar più verde

Il consiglio per l’edilizia verde del Qatar (Qgbc) ha scoperto che lo stabilimento locale per il recupero dei Pfu è in grado di processare 200 pneumatici al giorno, ma non è sostenuto da richieste per i derivati della lavorazione (nemmeno nel settore edilizio), nonostante il governo stia rilasciando autorizzazioni per aprire altri stabilimenti di recupero. Per ovviare al problema, Ashghal, l’ente del Qatar preposto alle opere pubbliche, sta testando l’impiego dei derivati della gomma nell’edilizia stradale.


Fonte: TYRE AND RUBBER RECYCLING 3/2012

torna all'archivio