Condividi su

Articoli - Archivio

04/07/2014
PARTE FORTE AUTOPROMOTEC 2015

Sempre più internazionale la rassegna dell’aftermarket automobilistico

 

Conclusa la fase della raccolta delle manifestazioni di interesse con numeri da record, è stato definito il layout 2015 della rassegna bolognese che vedrà importanti novità e un’attenzione particolare all’internazionalizzazione

 

Luca Ricci

Autopromotec, la più specializzata rassegna internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, in programma a Bologna dal 20 al 24 maggio 2015, sta registrando anche per la prossima edizione una forte richiesta di spazi da parte degli espositori. Un interesse particolare si registra proprio nel comparto dei pneumatici, cerchi e relative attrezzature. Se infatti la domanda sul mercato internazionale, particolarmente in alcune aree, è molto forte, anche sul piano nazionale si registreranno importanti novità un po’ in tutti i settori, sia sotto la spinta di recenti normative che dell’evoluzione tecnologica dei prodotti. Per citare solo le principali novità, a partire dal prossimo novembre avremo l’obbligatorietà del controllo pressione sugli autoveicoli, fatto che determinerà un incremento della professionalità del rivenditore di pneumatici, mentre per quanto riguarda i cerchi entrerà pienamente in vigore il decreto sulle omologazioni.  Ma sono tantissimi i settori che vedono un forte sviluppo tecnologico, si pensi ai nuovi gas refrigeranti degli impianti di condizionamento dei veicoli che richiederanno un adeguamento sia in termini di attrezzature che di competenze. Fondamentale sarà poi l’entrata in vigore del nuovo sistema di revisioni MCTCNet2, il cui percorso di avvicinamento è stato definito proprio in questi giorni e del quale Pneurama parlerà diffusamente.

L’attenzione all’ecologia e la necessità di rinnovamento determineranno anche un’evoluzione nelle stazioni di servizio, che vedranno in Autopromotec una nuova iniziativa denominata “Filling station equipment & car care products”. In sostanza verrà raggruppato il settore delle stazioni di servizio e della cura dell’auto al quale saranno riservati non solo l’area esterna 48, ma anche il padiglione 25 con conseguente spostamento di una parte delle carrozzerie al 30.

Anche per la prossima edizione verrà confermata l’iniziativa sul truck, “Industrial Vehicle Service”, che vedrà tra le altre cose una guida specificamente dedicata al settore. Insomma, anche la prossima sarà un’Autopromotec ricca di novità.

Ciò che invece rimane immutata è l’attenzione alla promozione internazionale. Sono già stati attivati per la prossima edizione  una serie di progetti con diverse istituzioni e associazioni, nazionali e non, al fine di dare ulteriore impulso alla conoscenza all’estero della fiera, da una parte, e del sistema Italia del post vendita automobilistico, dall’altra.

 

Queste iniziative verranno realizzate in collaborazione con  le istituzioni nazionali, tra le quali ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, e regione Emilia Romagna, per accelerare il processo di internazionalizzazione della manifestazione.

Parallelamente, sul fronte internazionale, si rafforzano i progetti di promozione con i paesi obiettivo Turchia e Brasile, ove saranno svolte specifiche attività di relazioni pubbliche, pubblicitarie e road show che vedranno protagonisti gruppi di buyer e la stampa specializzata locale. Previste anche nuove attività di promozione in paesi considerati scouting quali Vietnam e Indonesia, ove verranno effettuate missioni esplorative, in virtù degli interessanti mercati per il post vendita automobilistico che ivi si stanno sviluppando.

 

In questa prima parte del 2014, Autopromotec conferma inoltre il rinnovo di importanti accordi di collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per la Germania e la Camera di Commercio Italiana a Buenos Aires, oltre che con ICE Chicago, con il cui sostegno saranno svolte attività promozionali  e commerciali finalizzate a ospitare in fiera un numero sempre più importante di buyer qualificati. Da sottolineare, infine, che tutte queste azioni si inseriscono all’interno di un progetto complessivo di promozione che include anche attività e accordi di collaborazione con riviste e associazioni di categoria dei vari paesi.

Previste e intensificate rispetto alle scorse edizioni le attività di comunicazione internazionale di Autopromotec, che vedranno gli organizzatori presenziare alle principali fiere di settore a livello globale, fra cui Interauto a Mosca, nel mese di agosto, e Sema Show di Las Vegas, a novembre, dove la fiera avrà spazi espositivi in aree collettive con gli associati AICA.

Confermati in tal senso anche i network di uffici stampa specializzati nel settore automotive nei paesi europei ritenuti strategici quali Francia, Germania, Regno Unito, Spagna e Turchia, nei quali un’attività continuativa e localizzata porterà come negli scorsi anni grande visibilità alla manifestazione.

Nel corso dei prossimi mesi gli organizzatori di Autopromotec comunicheranno più in dettaglio le iniziative in corso e i loro sviluppi; l’appuntamento per seguire queste e altre novità è come sempre su www.autopromotec.com 


Una rassegna specializzata infine non può prescindere da una forte componente culturale, per questo anche per il prossimo anno è già al lavoro un team di esperti per predisporre il programma di AutopromotecEdu, il brand sotto il quale la rassegna raccoglie i momenti di approfondimento, l’attività convegnistica e di formazione. Si tratta di un’attività su cui l’organizzazione punta molto, tanto che, con il completamento della nuova sede della società organizzatrice della rassegna, si conta di far diventare permanente. Ma questa è un’altra storia che racconteremo su un prossimo numero della rivista. 

torna all'archivio