Condividi su

Letto per voi - Archivio

06/07/2015
Ottimismo per il ricostruito russo

La Russia guarda con ottimismo al mercato della ricostruzione grazie soprattutto al recupero del rublo (31%) sull’Euro: la maggior parte delle carcasse vengono infatti importate dall’Europa, per cui l’andamento positivo della valuta russa impedirà ai produttori di pneumatici bruschi aumenti di prezzo. Secondo stime ufficiali, nel 2014 il mercato russo dei ricostruiti è salito a circa 710.000 unità, e il volume della produzione nazionale ha raggiunto le 360.000 unità, che rappresenta un aumento del 2% rispetto al 2013. L’industria della ricostruzione ha registrato un aumento medio annuale del 9% dal 2010.

 

FONTE: RETREADING BUSINESS 2/2015

 

torna all'archivio