Condividi su

Articoli - Archivio

06/11/2019
Non solo sportive

Dunlop Trailmax Meridian

Dunlop

 

Con la sua nuova gamma di pneumatici Dunlop Tyres punta a conquistare, oltre al mercato del hypersport, anche quello del trail, dedicato alle moto adventure, e del roadster sportive retrò

 

Virginia Poli

La vocazione sportiva di Dunlop è chiara: non solo per il notevole numero di successi portati a casa nelle principali competizioni, ma anche per le importanti partnership siglate – una su tutte: l’azienda è fornitore unico di pneumatici per la Moto2 e la Moto3. Negli ultimi due anni, Dunlop ha messo sul mercato ben 5 nuovi modelli per il segmento hypersport. Eppure, l’azienda continua a lavorare per offrire ai clienti un portfolio variegato di prodotti adatti a soddisfare ogni esigenza, incrementando ancora la sua offerta nella seconda metà del 2019. “Non può essere passato inosservato a rivenditori e motociclisti la velocità di sviluppo nel mercato hypersport negli ultimi due anni, ma la nostra passione per l’innovazione va ben oltre il segmento sportivo”, commenta Edouard Carpentier, general manager di Dunlop Motorcycle Europe. Particolare attenzione merita il segmento dedicato al motocross, all’interno del quale il marchio ha riportato numerosi successi in diverse competizioni: all’interno di questa categoria, Dunlop arricchisce la gamma Geomax presentando il nuovo MX53, un modello pensato per i terreni duri che andrà a sostituire il precedente modello MX52.

Rispetto al predecessore, Geomax MX53 presenta una migliore ammortizzazione e una nuova mescola, che lo rendono un pneumatico adatto ad affrontare un’ampia varietà di terreni.

Sono invece pensati per due settori in forte crescita sul mercato, quello del trail, dedicato alle moto adventure, e quello delle roadster sportive retrò, gli altri due nuovi modelli presentati dall’azienda. “Un segmento interessante ma impegnativo è quello trail. Dunlop ha scelto di investire qui con il Trailmax Meridian”, sottolinea Luca Davide Andreoni, marketing manager di Dunlop Motorcycle Europe. È invece dedicato alle moto sportive con uno spiccato gusto classico il nuovo TT100 GP Radial. “Questi nuovi pneumatici danno una vera offerta globale che garantisce sicurezza, qualità e piacere di guida per ogni tipo di motociclista. L’impegno di Dunlop per l’innovazione è incessante”, aggiunge Carpentier.

 

 

L’alba di una nuova avventura: arriva Dunlop Trailmax Meridian

Dopo aver lanciato “una sfida al team di ricerca e sviluppo”, per usare le parole di Luca Davide Andreoni, l’azienda ha presentato Trailmax Meridian. Posizionato sopra il modello TrailSmart MAX, il nuovo pneumatico è pensato per soddisfare le specifiche esigenze delle moto adventure. In effetti, il mercato in questo senso parla chiaro: come dimostrano diverse ricerche, i motociclisti si orientano sempre più verso modelli adventure, optando per moto in grado di assicurare comodità e maneggevolezza sui percorsi più semplici e buone prestazioni sui percorsi più difficili, anche fuoristrada, conservando sempre le alte prestazioni tipiche dei potenti modelli di alta gamma. Come nota ancora Andreoni, “negli ultimi dieci anni abbiamo assistito a un cambiamento del mercato: le moto sportive erano in vetta a tutti i grafici delle vendite, mentre adesso il segmento più in crescita è quello delle moto adventure. I motociclisti sono attratti dalla posizione di guida alta e dalla capacità di percorrere lunghe distanze, potendo anche potenzialmente affrontare alcuni percorsi fuoristrada”.

Secondo le ricerche sui consumatori condotte dall’azienda e riportate dal product manager Dmitri Talboom, i motociclisti che optano per questa tipologia di moto hanno bisogno di un mezzo che garantisca loro una durata eccellente, per affrontare viaggi lunghi così come i tragitti casa-lavoro: le stesse performance sono richieste dai pneumatici. Il Trailmax Meridian registra pertanto un incremento di chilometraggio nella guida sportiva: testato sul circuito di Mireval in Francia, per il pneumatico posteriore è stato registrato un incremento di chilometraggio pari al 6% nella guida in rettilineo, e di oltre il 15% nelle curve con angolo di piega di 40 gradi. Ancora migliori le prestazioni registrate per il pneumatico anteriore, con il vantaggio di poter sincronizzare il cambio pneumatici anteriore e posteriore.

Per renderlo adatto ad affrontare tutte le condizioni di terreno, anche in fuoristrada, il disegno del battistrada di Trailmax Meridian è stato studiato per evacuare l’acqua in modo efficace anche ad alta velocità, conservando sempre un’elevata aderenza. Per il Trailmax Meridian è stato inoltre studiato uno specifico design artigliato, che ha permesso di ottenere una migliore trazione anche rispetto all’attuale TrailSmart MAX su terreno fangoso e morbido. Al di sotto del battistrada, la mescola ad alto contenuto di silice, sviluppata con la tecnologia Dunlop MultiTread, è combinata con una carcassa di tele di rayon, generando così diversi vantaggi. Se da un lato la mescola garantisce estrema aderenza sul bagnato, permettendo allo stesso tempo di mantenere il pneumatico flessibile anche alle basse temperature, la carcassa permette di ottenere un elevato chilometraggio e tempi di riscaldamento più rapidi, favorendo i motociclisti che utilizzano la moto adventure tutto l’anno. Per quanto riguarda nello specifico il pneumatico posteriore, inoltre, è stato possibile aumentarne la rigidità complessiva, ottenendo così un comportamento sportivo e una maggiore trazione grazie alla nuova mescola centrale estesa fino a sotto la mescola della spalla.

Il nuovo Trailmax Meridian copre un’ampia gamma di modelli ed è disponibile in 4 misure anteriori e 3 posteriori.

 

Fascino retrò e tecnologia contemporanea: Dunlop presenta il nuovo TT100 GP Radial

Un altro segmento di mercato che dimostra di avere un seguito sempre più significativo è quello delle roadster retrò. Moto dalle linee classiche interpretate in chiave contemporanea, dotate di tutta la tecnologia attuale, stanno conquistando in maniera crescente un pubblico sempre più ampio di appassionati.

Per soddisfare le esigenze di questa particolare nicchia di mercato, il 17 agosto scorso, in occasione del Classic TT – gara motociclistica svolta ogni anno sul circuito montano dell’Isola di Man –, Dunlop ha presentato il suo nuovo pneumatico TT100 GP Radial, dedicato precisamente al segmento modern-classic. E se la tecnologia di questo pneumatico parla al presente, il suo nome richiama alla memoria un passato fatto di successi, soprattutto al TT dell’Isola di Man. Fra le tante vittorie ottenute, è rimasta nella storia quella dell’edizione del 1969, quando il pilota Malcolm Uphill, a bordo della sua Triumph Bonneville equipaggiata con pneumatici Dunlop K81, tagliò il traguardo della vittoria registrando il giro più veloce a 100,37 miglia orarie. Era la prima volta in cui veniva infranto il muro delle 100 miglia orarie con un pneumatico di serie su quel circuito: da quel momento, Dunlop ha cambiato il nome del suo in K81 in TT100, proprio per celebrare l’importante risultato ottenuto. Non solo: il pneumatico è rimasto in produzione, per sottolineare l’interesse dell’azienda del soddisfare le esigenze dei proprietari di moto classiche.

Per quanto riguarda l’aspetto, il Dunlop TT100 Radial conserva tutto il fascino classico del suo illustre predecessore; dal punto di vista delle prestazioni però è in grado di supportare le performance sportive delle moto più tecnologicamente avanzate. Il battistrada ha mantenuto quasi totalmente il design classico, salvo alcune lievi modifiche per aumentarne la rigidità e precisione in curva, ma le principali innovazioni si registrano al di sotto del battistrada, dove la struttura e la carcassa radiale assicurano una guida sicura. Il pneumatico anteriore, in linea con i principali trend del momento, ha il vantaggio di rendere la moto molto maneggevole, una caratteristica importante per affrontare i percorsi – non sempre agevoli – della guida in città. Nel pneumatico posteriore, invece, è stata utilizzata la tecnologia Dunlop Jointless Belt (JLB) che elimina le sovrapposizioni della cintura di sommità, aumentando così la superficie di contatto. Il silice contenuto nella mescola del TT100 Radial consente inoltre di migliorare le prestazioni anche alle basse temperature, migliorare l’aderenza e garantire maggiore sicurezza al motociclista. Miglioramenti anche in termini di durata del pneumatico, grazie all’impiego di un esclusivo polimero Dunlop. Il pneumatico TT100 Radial è attualmente disponibile in 3 misure per pneumatico anteriore e in 3 misure per quello posteriore, coprendo più di 60 modelli di moto di 16 costruttori diversi.

torna all'archivio