Condividi su

Articoli - Archivio

21/12/2017
NUOVA ERA PER AEOLUS

Pneumatici autocarro

 

Terza generazione per i pneumatici autocarro dell’azienda cinese, che attingono al grande bagaglio tecnologico Pirelli e si rinnovano completamente. Cinque le linee di prodotto, oltre 70 i modelli

Massimo Condolo

C’è un po’ di tecnologia Pirelli nella nuova generazione di pneumatici per veicoli industriali Aeolus, la terza da quando l’azienda cinese – che entro i primi mesi del 2018 sarà un marchio integrato nel gruppo Prometeon, come Pirelli Industrial – è nata. La nuova serie si chiama Neo e si affianca alla seconda, che rimane in produzione come prodotto di entrata; i primi modelli sono già disponibili sul mercato e la linea di prodotto sarà completata nel corso del prossimo anno. Aeolus punta a essere il principale produttore di pneumatici di seconda fascia, e per questo non ripropone pneumatici Pirelli già in produzione ma di progetti completamente nuovi, studiati con tecniche di simulazione digitale tridimensionale che permettono di concentrarsi solo sulle soluzioni tecniche più promettenti e prevederne il comportamento in anticipo. Il nome Neo è globale, la tecnologia anche, ma i prodotti possono variare da mercato a mercato. In Asia Aeolus punta molto sull’esigente mercato del primo impianto, che in Europa sarà sviluppato quando l’intergazione tra Aeolus e Prometeon sarà completa; per ora le forniture Oem si limitano a un importante costruttore di rimorchi. Dall’ex Pirelli Industrial sono stati mutuati mescole, sistemi di qualità e processi produttivi, oltre a tecnologie come la cintura Satt (Spiral Advanced Technology for Truck): i suoi vantaggi sono una migliore tenuta di strada, un’usura sensibilmente ridotta e un miglioramento del comfort. Lo strato con cavi Full Penetration Cord migliora la resistenza a fatica incrementando la solidità, quello in High Ductility wire riduce la resistenza al rotolamento e aumenta l’handling. Il cerchietto Bead Wrap Cord rende la struttura più solida e migliora la ricostruibilità, compito svolto nella stessa zona dall’Hexagonal Bead Wire, che grazie alla sua flessibilità facilita il montaggio. La mescola del battistrada ad alto tasso di silice migliora la tenuta su bagnato e alle basse temperature e riduce il surriscaldamento. La spalla del battistrada costruita con la tecnologia Rotate Shoulder Rubber migliora la distribuzione della pressione e contribuisce a uniformare l’usura.

 

 

LINEA COMPLETA PER REGIONALI E LUNGO RAGGIO

Le gamme di prodotto sono cinque e i modelli oltre 70, tutti di nuova progettazione e con nuovi disegni. La Neo Fuel pensa al trasporto a lungo raggio; lunga durata ed elevata ricostruibilità, resistenza alla fatica, dissipazione del calore ed espulsione dell’acqua sono obiettivi comuni dei tre modelli S (sterzante), D (trattivo) e T+ (per semirimorchio; in tutte le gamme, il “+” identifica un disegno a quattro blocchi anziché 3). L’S, con un disegno a quattro canali, offre una grande capacità di carico, in linea con le esigenze dei camion Euro 6 e dei loro sistemi post-trattamento complessi e pesanti. Le prestazioni sul bagnato sono sottolineate dalla marcatura M+S Le misure sono 295/60, 295/80, 315/70 e 315/80, tutte con calettamento 22,5” e già disponibili. Il D, con disegno a cinque canali, presenta una scolpitura laterale che migliora il grip sia sull’asciutto sia soprattutto sul bagnato ed è marcata M+S e 3PMSF; sono già disponibili nelle stesse misure dell’S. Il T+ ha un bordo battistrada pensato per ridurre l’usura e una mescola a basso attrito; per ora è prodotto nella misura 435/50 R19,5 mentre le 445/45 e 385/55 sempre per cerchi da 19,5” arriveranno nel 2018. I Neo Allroads, con battistrada a doppio strato, sono studiati per le tratte regionali; la gamma è strutturata sui sei modelli S, S+, D, D+, T e T+. Riduzione del rumore, aumento della tenuta grazie ai canali a zig-zag e ottime capacità di espulsione dei sassolini sono le caratteristiche su cui punta l’S, che sarà disponibile dal 2018 nelle misure 215/75, 235/75 e 245/75 per cerchi da 17,5”, 265/70 e 285/70 per cerchi da 19,5” e 295/70, 315/70 e 315/80 per quelli da 22,5”; 385/55 e 385/65 R22,5” (già disponibile marchiato M+S) rientrano invece nella serie S+. Per le ruote motrici ci sono i D e D+, con scanalature profonde e un disegno dei blocchi studiato per ridurre l’usura e il rumore e migliorare la motricità. Le misure sono 205/75, 215/75, 225/75, 235/75 e 245/70 per cerchi da 17,5”, mentre per i 19,5” ci sono la 265/70 e la 285/70; tutti saranno disponibili tra fine anno e il 2018. Il modello D+ è riservato ai cerchi da 22,5” (295/80, 315/70 e 315/80); ha disegno direzionale, bordi studiati per uno smaltimento ottimale del calore e blocchi che permettono buona trazione anche a pneumatico usurato. La cintura è disegnata per garantire riscolpitura e ricostruzione. Per rimorchi e semirimorchi le gamme T (205/65, 215/75 e 235/75 R17,5, 245/70 e 265/70 R 17,5) e T+ (285/70 R19,5, 385/55, 385/65, 425/65 e 445/65 R22,5) offrono mescole ad alto contenuto di silice, canali a zig-zag, abbattimento del rumore ed efficace capacità di espulsione dei sassi.

Per i veicoli cava-cantiere ci sono il trattivo Neo Construct D e il multiposizione Neo Construct G. Il D è già disponibile come 13R22,5, 315/80 R22,5 e 325/95 R24. Ha profonde scolpiture trasversali, disegno del battistrada a blocchi interconnessi, impronta ottimizzata ed elevato carico grazie anche al nuovo disegno dei cerchietti. Il G, disponibile dal prossimo anno come 13R 22,5, 315/80, 425/65 e 445/65 R22,5, ha blocchi del battistrada particolarmente rigidi, disegno dei blocchi laterali studiato per migliorare la trazione, canali trasversali larghi e profondi. L’offerta degli invernali Neo Winter, dedicata al breve raggio in condizioni molto severe, è articolata sullo sterzante S e il trattivo D. Il primo, marchiato M+S e 3PMSF, offre quattro scanalature tridimensionali a zig-zag e canali trasversali molto fitti che garantiscono una buona trazione sulla neve; il battistrada con mescola ad alto contenuto di silice garantisce flessibilità anche alle temperature più basse e bassa resistenza al rotolamento. È già disponibile in quasi tutte le misure, che sono le 275/70, 295/80, 315/60, 315/70, 315/80, 385/55 e 385/65 per cerchi da 22,5. Il D, disponibile tra fine 2017 e 2018, ripropone le caratteristiche dell’S su un modello per asse motore con un battistrada a elevata densità di blocchi e canali; le misure sono tre: 295/80, 315/70 e 315/80. L’ultimo modello è il multiposizione Neo Urban G per autobus urbani e suburbani con quattro canali, blocchi a “S” per la dissipazione del calore e mescola ad alto contenuto di silice. Marchiati M+S, sono già disponibili come 275/70 R22,5; le 295/80 e 305/70 arriveranno l’anno prossimo.

 

 

torna all'archivio