Condividi su

Pneurama Weekly

06/07/2018
Michelin, il pneumatico connesso che rende unica l'esperienza in pista

Grazie alla tecnologia digitale, Michelin fornisce soluzioni connesse per i pneumatici per macchine movimento terra, aereo e autocarro. Durata chilometrica, atterraggi, tonnellate trasportate: qualsiasi sia l’utilizzo, Michelin monitora la condizione del pneumatico con sensori integrati, che forniscono informazioni in merito a usura, pressione, temperature e chilometraggio. Da aprile, con Michelin Track Connect, Michelin commercializza una soluzione connessa anche per il settore delle auto private. Fedele all’obiettivo di cercare soluzioni di mobilità sempre più efficaci, a giugno 2016 Michelin ha avviato un’inchiesta dedicata agli utenti appassionati, soci di club automobilistici, per capire quali aspetti relativi al comportamento del veicolo e alla guida ritenessero perfettibili al fine di migliorare le prestazioni e il piacere di guida.  Da questa inchiesta è emerso che i proprietari di auto sportive, abituali frequentatori di eventi in pista, sono estremamente attenti alla pressione dei pneumatici e sono consapevoli di quanto sia importante monitorarne la temperatura. Hanno però ammesso di non avere strumenti di misurazione affidabili e l’esperienza necessaria per agire sulla pressione dei pneumatici. La risposta dei ricercatori del centro di Ricerca e Sviluppo di Ladoux a queste esigenze è stata l’ideazione di un sistema che permette al pneumatico di dialogare con il guidatore per informarlo sulla temperatura e sulla pressione dei singoli pneumatici in tempo reale e per suggerirgli gli aggiustamenti necessari per ottenere il miglior comportamento del veicolo in pista.  Questo sistema, denominato Michelin Track Connect, è stato testato per migliaia di chilometri dai tecnici Michelin sulle piste dell’R&D Center di Ladoux e sul circuito Nordschleife del Nürburgring. Una volta validati il concetto e la fattibilità tecnica, Michelin ha deciso di perfezionare ulteriormente lo sviluppo cooperando, grazie a un accordo con il Porsche Club Auvergne, con piloti amatoriali in occasione dei track days organizzati da marzo a ottobre 2017.  

 

Le informazioni così raccolte hanno portato a ulteriori ritocchi prima di iniziare ad aprile 2018 la commercializzazione del pneumatico connesso capace di assistere il pilota prima (suggerisce la pressione dei pneumatici adatta alla vettura e alle condizioni di guida), durante (i sensori forniscono al pilota informazioni in tempo reale sulla pressione e la temperatura di ognuno dei pneumatici) e al termine delle sessioni in pista (vengono fornite indicazioni sulle correzioni da effettuare). Michelin Track Connect è stato realizzato grazie alla cooperazione con due startup che hanno ideato il software e l’hardware: Exotic Systems e Openium.

 - Archivio

torna all'elenco