Condividi su

Pneurama Weekly

14/09/2018
Michelin conferma le previsioni economiche per il 2018

Dopo aver rivisto i principali fattori esterni, ovvero gli andamenti dei mercati, i costi delle materie prime e gli effetti dei cambi valutari, Michelin conferma le indicazioni economiche per l’anno 2018.

Il mercato globale del ricambio per i pneumatici vettura e veicoli commerciali leggeri sta beneficiando della crescita dei mercati europei, che compensa il rallentamento in atto sul mercato cinese. Il mercato del primo equipaggiamento sugli stessi segmenti è invece in contrazione, in particolare per via della crescita debole in Cina. Il mercato dei pneumatici autocarro è ancora trainato da una forte domanda dell’industria del trasporto nelle Americhe e in Europa, mentre continuano a crescere a un ritmo veloce i mercati dei pneumatici per applicazioni speciali.

Si prevede che l’impatto sul reddito operativo delle variazioni di costo delle materie prime sarà neutrale nella seconda metà dell’anno, in quanto i prezzi in rialzo del petrolio Brent saranno bilanciati da un più favorevole costo della gomma naturale.

Il rialzo del dollaro americano contro l’euro andrà a controbilanciare l’impatto negativo della svalutazione monetaria nei paesi emergenti, in particolare nel caso del peso argentino e della lira turca, valute dei paesi in cui il gruppo ha sostanzialmente rialzato i propri prezzi. L’impatto previsto deli spostamenti valutari comunicato in luglio è ancora valido sulla base dei tassi medi di agosto.

 - Archivio

torna all'elenco