Condividi su

Pneurama Weekly

21/06/2018
Marangoni annuncia un aumento di prezzi da luglio

A partire dal 1 Luglio 2018 la divisione Retreading Systems di Marangoni ritoccherà al rialzo i prezzi di vendita di materiali in gomma per la ricostruzione dei pneumatici in tutti i paesi dell'area europea. Tale aumento riflette quello delle principali materie prime utilizzate dal settore, ma va visto anche nell’ottica delle condizioni attuali dell’intero mercato del ricambio dei pneumatici industriali.

A seguito della decisione della Commissione Europea di imporre dazi anti-dumping sui pneumatici nuovi e ricostruiti autocarro e autobus (TBR) importati dalla Cina, sono già stati registrati significativi aumenti di prezzo delle importazioni cinesi e gradualmente sta prendendo piede un riposizionamento di tutti i prodotti presenti sul mercato.

L’importazione di pneumatici TBR dalla Cina, afferma Marangoni, ha danneggiato l’industria europea locale ed ha determinato perdite drammatiche di volume e di posti di lavoro. Con l’applicazione dei dazi, sta nascendo una concorrenza equa che chiede all’intera catena di produttori di pneumatici e materiali per la ricostruzione e ricostruttori di ripristinare livelli di prezzo equi e sostenibili in grado di generare una redditività necessaria a garantire un futuro alle aziende del settore.

Per il momento questo aumento assorbirà solamente i recenti incrementi delle materie prime e consisterà in circa +0,15 €/kg per tutti i Paesi dell’area europea. In aggiunta all’aumento del 1 Luglio 2018, Marangoni dovrà successivamente rivedere la sua posizione nei paesi della comunità europea. Ciò avverrà nel corso del terzo trimestre con un aumento ulteriore che inciderà fino a 6 € per pneumatico.

 - Archivio

torna all'elenco