Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

10/03/2020
MXGP estende la propria partnership con Dunlop

Infront Moto Racing, società organizzatrice del Campionato del Mondo FIM MXGP, ha esteso la sua partnership con Dunlop. L’azienda ha infatti firmato un nuovo contratto di collaborazione triennale per continuare a essere il fornitore ufficiale di pneumatici della competizione. I team che gareggiano nell'MXGP, il più importante campionato di motocross al mondo, hanno la possibilità di scegliere liberamente i pneumatici. Negli ultimi anni, Dunlop ha supportato molti team che si sono distinti nelle gare, in particolare Monster Energy Kawasaki e Standing Construct, che nel 2019 hanno gareggiato con le moto KTM e quest'anno sono passate alle Gas Gas.

David Luongo, CEO di Infront Moto Racing ha commentato: "Dunlop è stato un brand cardine del motorsport sin dagli albori. Siamo orgogliosi di poter collaborare con un marchio così importante che utilizza attivamente l'MXGP per promuovere la sua gamma di pneumatici di successo e siamo lieti che anche Dunlop riconosca l'MXGP come un asset strategico per lo sviluppo di una tecnologia sempre all’avanguardia. L’MXGP è il palcoscenico adatto per testare e migliorare i pneumatici. Da tutte le partecipazioni di Dunlop a manifestazioni sportive sono nati pneumatici di grande successo e l’auspicio è che questa tradizione possa continuare”. Wim Van Achter, Responsabile Motorsport di Dunlop, ha dichiarato: “L‘MXGP ci offre l'opportunità di testare la nostra più recente tecnologia off-road nelle gare più impegnative ed estenuanti del mondo. La nostra gamma di pneumatici, tra cui il versatile Geomax MX33, è stata sviluppata per le competizioni, quindi piloti amatoriali o neofiti in qualsiasi parte del mondo, possono acquistare gli stessi pneumatici perfezionati e utilizzati dai vincitori delle gare dell‘MXGP. È un vero e proprio terreno di prova per l'innovazione dei pneumatici".

L’esperienza dell’MXGP è stata fondamentale per Dunlop anche per lo sviluppo del pneumatico Geomax MX5, lanciato alla fine dello scorso anno, studiato per le condizioni più estreme.

 - Archivio

torna all'elenco