Condividi su

Articoli - Archivio

07/05/2019
Le aziende del racing presentano le loro innovazioni a Bologna

Autopromotec motorsport

 

L’iniziativa, patrocinata da Aci Sport e Anfia-Motorsport, celebra il contributo tecnologico delle aziende del post-vendita al mondo delle gare

Carlo Ferro

Il rombo dei motori nelle competizioni in pista è solo il finale. Il lavoro che c’è dietro a quello spettacolo che appassiona milioni di persone in tutto il mondo inizia dal silenzio di un disegno su di un foglio. È l’impegno di ingegneri, progettisti e sviluppatori di software che attraverso intuizioni, calcoli e test drive realizzano motori, carrozzerie, pneumatici, componenti elettronici e attrezzature necessarie a far competere al massimo delle loro prestazioni, in pista come nei box, i bolidi a due e quattro ruote. Autopromotec, la biennale internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico che si svolge nel cuore della “Motor Valley” e che da sempre promuove il settore del post-vendita automotive a livello mondiale, quest’anno si arricchisce di un’interessante novità, volta a celebrare proprio la correlazione tra le aziende del settore aftermarket e il comparto delle competizioni motoristiche. In occasione dell’edizione 2019 Autopromotec inaugura “Autopromotec Motorsport”, l’iniziativa patrocinata da Aci Sport e dalla sezione Motorsport di Anfia (Associazione nazionale filiera industria automobilistica) dedicata alle aziende che, grazie all’innovazione e alla forte passione motoristica, hanno scritto la storia delle competizioni.

Da sempre, è evidente il forte legame degli espositori di Autopromotec con il mondo delle competizioni: la maggior parte delle aziende che partecipano alla manifestazione è in prima linea anche in questo comparto, fornendo alle competizioni motoristiche un apporto determinante, con componenti, strumentazioni, attrezzature e servizi di elevata qualità. Ad Autopromotec 2019, l’iniziativa “Autopromotec Motorsport” accompagna i visitatori all’interno di un mondo di innovazione, attraverso un percorso dedicato lungo i padiglioni della Fiera, dove è possibile toccare con mano prodotti che racchiudono la stessa tecnologia utilizzata nelle gare. Qui, tutti gli espositori che vivono un legame diretto con il mondo delle competizioni sono identificabili grazie al simbolo speciale dell’iniziativa: la bandiera a scacchi con, al centro, il logo “Autopromotec Motorsport”. La visita è supportata anche da un’apposita guida, diffusa agli operatori professionali durante i giorni della Manifestazione, che segnala tutte le aziende del comparto presenti in fiera.

Per mettere ancor di più in evidenza le aziende protagoniste dell’iniziativa, in fiera “Autopromotec Motorsport” si concretizza anche in un’esposizione interamente dedicata al racing: al Padiglione 31 Bis, in prossimità del Quadriportico del quartiere fieristico, è possibile vivere un viaggio all’insegna delle competizioni, tra corsie di box attrezzati a ricordare i paddock delle gare motoristiche, potendo ammirare una selezione di eccellenze dal mondo del Motorsport e conoscere i servizi offerti dalle principali associazioni e istituzioni di categoria, ma anche dalle scuole, dalle università e dagli istituti formativi. Nella cornice di AutopromotecEDU, l’iniziativa “Autopromotec Motorsport” prevede anche un ciclo di convegni specifici sulle tematiche che accomunano il comparto delle competizioni motoristiche con il settore del post-vendita, quali ad esempio la costante ricerca di sicurezza, affidabilità e performance: “Il Motorsport come opportunità di ricerca per l’innovazione dei prodotti” (22 maggio, Link Room, ore 14.30/16.30) e “Chi compete nel mondo del Motorsport vince con risorse umane qualificate e altamente specializzate” (24 maggio, Link Room, ore 10.00/13.00). Momenti, questi, che rappresentano un vero e proprio punto di incontro tra aziende, operatori, istituzioni e studenti, per la crescita di un settore di grande prestigio e valenza economica.

torna all'archivio