Condividi su

Pneurama Weekly

13/02/2020
La nuova iniziativa TEXA per sensibilizzare i motociclisti alla diagnosi preventiva dei propri mezzi

Da parecchi anni motociclette e scooter sono dotati di sofisticati sistemi elettronici, pensiamo ad esempio all’iniezione benzina, all’Abs, all’immobilizer, alla piattaforma inerziale, al cruise control, alla gestione telaio, solo per citarne alcuni, arrivando anche a 13 centraline elettroniche sui modelli di alta gamma e a 4 sugli entry level. Il motociclista dispone quindi di un mezzo a elevato contenuto tecnologico che, per funzionare sempre correttamente, non può più prescindere da controlli periodici che possono essere svolti unicamente da officine multimarca qualificate, in possesso di strumentazione diagnostica d’avanguardia in grado di rilevare errori, adattare le centraline, attivare i componenti, effettuare regolazioni, resettare valori. È per questo che TEXA ha dato vita a #TEXAbikespecialist: da oggi presso le officine che utilizzano dispositivi TEXA di ultima generazione e che espongono l’omonimo logo è possibile sottoporre il proprio motoveicolo a un check-up elettronico completo attraverso il quale scoprire in poco tempo se “sotto la sella” funziona tutto correttamente. Una tipologia di verifica fondamentale nel corso dell’anno e in particolare durante l’inverno, periodo in cui ci si prende cura del proprio mezzo in vista della stagione estiva. Al termine del controllo il meccanico consegnerà al cliente una stampa con il dettaglio dei risultati ottenuti.

 - Archivio

torna all'elenco