Condividi su

Letto per voi - Archivio

02/01/2020
La Bielorussia invoca più impianti di ricostruzione

La Bielorussia conta attualmente solo 3 impianti di ricostruzione, ma la crescente richiesta nel comparto autocarro lascia sperare in un incremento di produzione dall’attuale 5% al 20% con l’apertura di nuovi stabilimenti. Le aziende di trasporto sono infatti molto interessate a soluzioni economicamente vantaggiose, e i ricostruttori bielorussi non utilizzano carcasse cinesi e russe e rigettano quelle di età superiore ai 5 anni, in quanto la clientela predilige tendenzialmente ricostruiti di qualità. Purtroppo, il cattivo stato delle reti stradali e autostradali locali causa una persistente penuria di carcasse, rendendo quelle in circolazione non adatte alla ricostruzione; il 15% - 30% delle carcasse non supera infatti il test d’ispezione, mentre un ulteriore 30% viene scartato a procedura iniziata.

FONTE: RETREADING BUSINESS 4/2019

torna all'archivio