Condividi su

Articoli - Archivio

15/03/2018
LE SOLUZIONI DI BIBENDUM

Servizi alle flotte Michelin

 

Consumi, efficienza dei pneumatici e gestione dei semirimorchi ed efficienza della mobilità sono i cardini dell’offerta Michelin, che si occupa di gestione flotte attraverso una divisione e un marchio specifici.

Massimo Condolo

Dal 2013 Michelin segue i servizi alle flotte con una specifica divisione, Michelin Solutions, che occupa oltre 900 persone e segue un parco di circa 400mila veicoli che operano in tutt’Europa. La sua offerta è articolata in sette moduli: Effifuel, Effitires, Effitrailer e quattro nuovi moduli digitali. Michelin Solutions lavora con un “ecosistema” di partner per offrire il miglior servizio ai propri clienti quali per esempio Tyrecheck che cura l’ispezione dei veicoli e Michelin che fornisce i pneumatici. Effifuel ha come obiettivo la riduzione dei consumi di carburante e delle emissioni nocive. Utilizza strumenti telematici per analizzare lo stato del veicolo e lo stile di guida, prevede un team di esperti che segue l’azienda nei processi di miglioramento e fornisce rapporti trimestrali per ogni veicolo del parco. Il rapporto comprende un punteggio Eco, che aiuta a mantenere e migliorare la qualità della guida nel tempo. Effifuel comprende la gestione integrata dei pneumatici, con l’esternalizzazione dell’intera gestione del parco pneumatici a Michelin Solutions con Effitires. Quest’ultimo modulo è focalizzato sull’efficienza del parco pneumatici, che parte dalla definizione del miglior pneumatico per ogni impiego attraverso la consulenza di un team di esperti. Dalle ispezioni periodiche dei veicoli viene rilevato lo stato di salute del pneumatico (deformazioni, usura irregolare e altri aspetti). Il team gestisce questi aspetti allo stesso modo su ogni mercato europeo; l’assistenza stradale, diretta o attraverso centri specializzati, è attiva in 32 paesi europei tutto l’anno. L’azienda di trasporto ha a disposizione gli strumenti di controllo, condivisibili con le figure chiave al suo interno, attraverso MyPortal, portale accessibile dal sito Michelin Solutions. Effitrailer è infine un modulo per la gestione del parco di semirimorchi, che comprende i loro pneumatici ma anche l’efficienza e l’utilizzo dei veicoli. Grazie ai servizi di geolocalizzazione e alla telematica che controlla il buon funzionamento di ogni “parte” del semirimorchio grazie alla lettura dei dati delle centraline EBS (fra cui il numero di frenate e la loro durata), l’azienda può programmare manutenzione e utilizzo dei semirimorchi. Il sistema fornisce in automatico gli allarmi relativi a pressione dei pneumatici, utilizzo anomalo del veicolo, uscita da aree predeterminate (geofencing), inattività del veicolo. I dati possono essere utilizzati anche dai gestori della logistica, per esempio per programmare la presa presso un cliente vicino alla posizione del veicolo o per avvisare il cliente dell’imminente consegna. Geolocalizzazione, stato del veicolo e allarmi sono accessibili tramite il portale. Gli strumenti Michelin Solutions permettono di analizzare chilometraggio, tasso di utilizzo, chilometri a carico ed efficienza. Anche per Effitrailer un team di specialisti segue il trasportatore e il servizio di assistenza stradale è disponibile 24 ore su 24 e garantisce l’intervento entro due ore dalla chiamata.

 

 

 

QUATTRO NUOVI STRUMENTI PER LE FLOTTE

L’offerta Michelin Solutions si arricchisce di quattro nuovi strumenti destinati ai gestori di flotte, pensati per la pianificazione, la sicurezza dei veicoli, la formazione e la fidelizzazione degli autisti.

My Best Route è un’applicazione via web dedicata a computer e tablet per la pianificazione degli itinerari. Calcola costi (carburante, pedaggi e costo autista) ed emissioni tenendo conto della configurazione del veicolo e di peso e tipo del suo carico; rende possibile i confronti fra diversi veicoli sullo stesso percorso, personalizzandone le configurazioni e salvando i risultati. Può confrontare fino a sei itinerari; il responsabile aziendale (per esempio quello dell’ufficio traffico) può inviare il percorso scelto con tutti i relativi dettagli all’autista via smartphone.

My Inspection è un’app per smartphone che aiuta l’autista a segnalare le anomalie di funzionamento dell’automezzo. Grazie al procedimento passo-passo con checklist, standardizza le procedure anche per veicoli di modelli, tipi e allestimenti diversi; la possibilità di inserire foto dei difetti riscontrati elimina le barriere linguistiche, lasciando comunque la possibilità di inserire commenti sulle immagini inserite. Ogni punto della checklist prevede tre risposte iniziali: “ok”, “problema” e “non applicabile”; dove l’autista indica “problema” si apre il form per la relativa descrizione. Le anomalie rilevate vengono notificate immediatamente all’officina di manutenzione; le segnalazioni rimangono disponibili per tutti gli autisti dello stesso mezzo; ognuno può visualizzare le segnalazioni precedenti e controllare se sono state risolte. Attraverso il programma My Rewards l’azienda può gratificare i dipendenti più diligenti nella segnalazione.

My Training, supporto per la formazione a distanza in cabina, garantisce la standardizzazione nell’istruzione degli autisti. Semplifica la burocrazia interna e consente risparmi di tempo, permettendo allo steso tempo all’autista di concentrarsi sulla guida e non sullo strumento, rischio tipico dell’uso della simulazione. Il sistema registra lo storico della formazione effettuata e pianifica le lezioni successive. Il formatore verifica l’allievo in tempo reale e gli assegna punti positivi o negativi visibili sulla cartina (configurabile anche in versione Street View per evidenziare gli errori commessi.

My Road Challenge è un “serious game” per la fidelizzazione degli autisti che ne analizza lo stile di guida attraverso accelerazioni e decelerazioni impresse dall’autista al veicolo durante la guida reale. Gli autisti vengono classificati su 99 livelli; il sistema genera consigli (tips) per il miglioramento e riconosce agli autisti più virtuosi punti convertibili in buoni acquisto Amazon, gestiti attraverso il programma My Reward. L’azienda ha a disposizione un gestionale specifico per i bonus, mentre gli autisti possono utilizzare un avatar per partecipare al “gioco”.

torna all'archivio