Condividi su

Articoli - Archivio

28/04/2014
LA TRADIZIONE DELL'INNOVAZIONE

Rivolta Automotive: tutto intorno al pneumatico


Politiche bilanciate e razionalizzazione dei comparti segnano le linee guida dello storico gruppo milanese Rivolta, in pieno rilancio con prodotti innovativi e supporto alla clientela

Duilio Damiani

Il suo nome affianca da decenni il lavoro dei professionisti delle ruote, accompagna gli automobilisti sulle strade di tutti i giorni e si cela dietro molti degli accessori che determinano la sicurezza dei nostri veicoli.

Quello di Rivolta è un marchio che parte da lontano, affondando le sue radici nella tenacia del suo fondatore che, tre generazioni dopo, ha portato il gruppo lombardo fino alla sfida con il mercato attuale.

Ma la sua storia inizia ben prima, agli albori del secolo scorso, quando il capostipite Aristide Rivolta intravide già il suo futuro in piena atmosfera coloniale, nelle campagne d’Abissinia alle quali prende avventurosamente parte come tanti giovani della sua generazione. È qui che viene in contatto con aziende tessili e calzaturiere di origine indiana, assieme alle quali avvia una società di import-export. Da quell’embrione si gettano le fondamenta di un’attività che ha determinato la crescita di una stirpe, sotto le insegne di un’azienda familiare fortemente proiettata verso il futuro.

È nella sala riunioni della moderna sede di Rivolta Automotive, trasferita a Pessano con Bornago nel 1993 dallo storico stabile di zona Farini, a Milano, che ci accoglie Fabrizio Rivolta, terza generazione, dal 1987 saldamente al timone della società.

 

Dott. Rivolta, suo nonno Aristide arrivò quindi alle ruote passando prima dalle scarpe.

È proprio così. Al termine della Seconda Guerra, nell’Italia in pieno fermento, le grandi opere di ricostruzione movimentavano una sempre maggiore quantità di veicoli, a pedali e a motore. Rilevando le quote dei soci indiani, la allora Premjeei & Co. nel 1951 divenne Rivolta & Co., e da questo punto di partenza iniziarono a svilupparsi i settori collaterali alle stoffe e alle calzature dedicati al mondo del pneumatico, per bicicletta e autovettura.

 

A quell’epoca gran parte dei lavori in officina erano svolti manualmente.

Proprio per questo mio nonno intuì il grande potenziale dell’assistenza al lavoro e dell’automazione, introducendo i primi macchinari dedicati allo smontaggio dei pneumatici dal cerchio, realizzati in sinergia con la tedesca Hofmann. Sono gli anni durante i quali si imposero le celebri Tip Top, le pezze autovulcanizzanti per riparazione delle forature, che per prime sollevarono finalmente i gommisti dalle scomode e macchinose operazioni di riparazione a caldo, alle quali ancora oggi si ricorre per rimediare ai danni del fatidico chiodo sulla strada.

 

Intuizioni che hanno sempre fatto da linea guida.

Certamente, alla scomparsa di Aristide, nel 1976 il testimone passò a mio padre Franco, che

con analoga lungimiranza introdusse in Italia le più avanzate tecnologie di allora, come la prima equilibratrice con albero verticale della storia, realizzata dalla tedesca Schenck, mediante la quale il bilanciamento di una ruota risultava ottimale rispetto ai sistemi orizzontali fino ad allora universalmente adottati.

 

Distribuzione di avanzate tecnologie che passa anche da Hunter.

Già nel 1986 la nostra azienda siglava un accordo di esclusiva con l’americana Hunter, prestigiosa protagonista del mercato che si fregia della fornitura dei suoi macchinari d’elite non solo alle autofficine, ma anche ai più importanti costruttori di autoveicoli.

Basti citare, ad esempio, Ferrari, che dal 1989 utilizza Hunter per il controllo ruote nei suoi stabilimenti di Maranello. Un modello su tutti, la Hunter GSP9700 (l’unica a detenere un sito web personale, www.gsp9700.com), una delle equilibratrici più evolute e ancora oggi ineguagliata, che grazie a un rullo di scorrimento simula l’andamento della ruota sulla strada, sottoponendola a un carico fino ad oltre 600 kg. Novità recente, presentata allo scorso Autopromotec di Bologna, il sistema Quick Check permette alle autofficine di verificare, al momento dell’accettazione, lo stato della geometria delle ruote di ogni automobile, visualizzando la diagnosi in appena 66 secondi, in modo da garantire massima produttività e soddisfazione del cliente, con aumento delle aspettative di lavoro per l’autofficina, e senza perdite di tempo.

 

Distribuzione, ma anche proprie linee di produzione.

Sotto il logo di Rivolta risiede il duplice volto della società. Dopo la recente ristrutturazione aziendale, che ha visto giocoforza un ridimensionamento delle strutture, con particolare riferimento per quelle estere e per il settore ciclo, una maggiore concentrazione nel core business offerto dal settore automobilistico ha dato vita alla Rivolta Automotive Srl, nella quale si sono ancor più concentrati gli sforzi per poter garantire quelle prerogative di valore e di innovazione che hanno sempre contraddistinto la nostra filosofia. I prestigiosi marchi che distribuiamo confermano partnership consolidate da tempo, e quelli che  produciamo continuano a incontrare consensi a livello internazionale. Basti pensare alla qualità dei materiali di consumo, il cui costo non incide significativamente sul bilancio di un’officina, ma a cui si affida la longevità di una riparazione, con tutto quello che ne consegue in termini di sicurezza e soddisfazione del cliente.

 

E per il futuro?

Nell’immediato crediamo che un’interessante prospettiva arriverà da parte dei rilevatori di pressione TPMS, che diventeranno obbligatori su tutte le nuove auto dal prossimo autunno. Tra i principali sistemi, troviamo valvole dotate di appositi sensori che noi distribuiamo sul mercato del ricambio, sia con prodotti originali che di concorrenza, oltre che, naturalmente, tutto l’indotto che ne consegue, come le attrezzature per il montaggio e i dispositivi per il settaggio. Anche per quanto riguarda gli strumenti di ricerca, che noi offriamo ai nostri clienti, sarà accessibile un database a disposizione sul nostro portale, mediante un tool di ricerca in grado di visualizzare il corretto TPMS da impiegare per ogni autoveicolo in commercio. Con l’ordine telematico e gli strumenti B2B disponibili, ogni invio di materiale viene effettuato in tutta Italia in appena 24 ore, massimo 48 per le isole.

 

Quanto crede Rivolta nella formazione?

La sola qualità del prodotto non basta, se non viene utilizzato o installato correttamente.

I nostri principali prodotti sono accompagnati da una struttura di assistenza e di formazione adeguata al livello tecnologico sul quale si deve operare. Per questo sotto l’egida del Gruppo Rivolta gli operatori professionali del settore possono aderire, periodicamente, alla possibilità di aggiornamenti professionali tenuti presso la nostra sede centrale, alle porte di Milano, così come presso le strutture dei clienti con il supporto delle nostre Unit Mobile Training in tutta Italia, e tenuti dai tecnici più qualificati, in grado di istruire e dipanare ogni questione possa emergere sull’impiego e sul funzionamento di ogni dispositivo.

 

Quindi sempre più in prima linea al servizio della mobilità.

L’evoluzione recente del sistema di assistenza ha portato il semplice gommista a occuparsi anche di meccanica leggera legata al veicolo. Rivolta è sempre pronta a soddisfare con le sue linee di prodotti, dalle attrezzature ai materiali di consumo, ogni esigenza di intervento al sottoscocca, oltre che alla ruota, sia a livello nazionale che internazionale, mediante i propri partner di distribuzione. Oltre, naturalmente, alle sinergie con le massime aziende produttrici, tra cui spicca il riallacciamento della decennale collaborazione con Usag per gli utensili professionali. Il ventaglio dei marchi partner si allarga, tenendo comunque in massima considerazione quei parametri di qualità e di modernità che hanno sempre contraddistinto la nostra vocazione. 

torna all'archivio