Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

04/02/2020
L'importanza dell'economia circolare nel settore dei pneumatici

Rilanciare l’economia puntando su riciclo e riuso. Nel settore dei pneumatici il modello circolare si concretizza nella possibilità di riscolpire e ricostruire il battistrada di un pneumatico usurato. Non tutti i pneumatici però possono tornare ad avere una “seconda vita”. Infatti, per attuare un percorso virtuoso in questo campo occorre che i prodotti nascano già con le caratteristiche che ne consentano il riuso. E ciò è possibile solo grazie all’ecodesign. Si tratta, in pratica, di progettare un prodotto impiegando in maniera efficiente le risorse a disposizione così da ridurre la quantità di rifiuti generati intervenendo su durabilità e riparabilità. Fonti europee stimano infatti che 100 mila pneumatici ricostruiti, rispetto alla produzione di nuovi, generino un risparmio di 29 milioni di litri di petrolio annui e 8 milia tonnellate di materie primi. È dunque indispensabile che i costruttori realizzino pneumatici con caratteristiche tecniche che consentano la loro “multiutilità”.

Argomenti questi affrontati durante l’evento “Non chiamatelo rifiuto” organizzato a ottobre 2019 dall’Airp e ripreso nel servizio Tg2 Motori (al minuto 20:46) andato in onda a inizio febbraio.

Link

 

http://www.tg2.rai.it/dl/tg2/rubriche/PublishingBlock-079a14cc-3cb7-43da-ab13-1b0357b88a32.html

 - Archivio

torna all'elenco