Condividi su

L'Editoriale - Archivio

06/05/2019
L'attenzione al rivenditore

Renzo Servadei

Siamo in un periodo di grandi cambiamenti, e la storia ci insegna come in queste fasi, insieme ad indubbie preoccupazioni, ci siano anche grandi opportunità.

Nel settore della rivendita dei pneumatici, infatti, se da un lato osserviamo un evidente calo della marginalità determinato da numerosi fattori tra cui le offerte più o meno vantaggiose che si trovano su internet, dall’altro vediamo come la complessità dei veicoli richieda sempre più professionalità qualificate spesso difficili da individuare al di fuori della categoria dei rivenditori specialisti.

A volte gli operatori si sentono soli, ma in realtà c’è tutto un mondo di competenze, di ricerca e sviluppo che lavora per proporre nuove soluzioni, che investe realmente sul trade e sugli specialisti di settore, per consentire loro di proporre all’utente finale le migliori soluzioni e, dal 22 al 26 di maggio a Bologna, in Autopromotec ne avremo la più ampia rappresentazione al mondo. Tra l’altro l’accelerazione tecnologica consente al rivenditore di trovare nuovi sviluppi per fare valere il proprio servizio, una capacità che diventerà sempre più centrale nel connubio prodotto-servizio che caratterizzerà l’autoriparazione di domani. Si pensi, per citare un esempio, alla necessità di ricalibrare i sensori di assistenza alla guida dopo avere effettuato determinate operazioni o più in generale all’elettronica che acquisirà un ruolo sempre più importante anche nell’attività del rivenditore. Questa evoluzione non deve spaventare. Le aziende stanno infatti lavorando per trovare interfacce con l’operatore sempre più intuitive.

L’evoluzione tecnologica offrirà quindi nuove opportunità di business alla categoria dei rivenditori di pneumatici che sapranno coglierle. Tra l’altro in Italia abbiamo la fortuna di avere la più importante concentrazione al modo di costruttori di autoatterzzature che esporranno le novità assolute. Per quanto riguarda i pneumatici tra partecipazioni dirette e tramite grossisti ci sarà la possibilità di trovare le soluzioni più adatte alla propria attività. Occorre infatti essere ben consapevoli di come il rivenditore specialista che abbia conquistato nel tempo la fiducia del cliente conservi ancora una fortissima capacità di orientare la scelta dell’acquirente. Ma l’evoluzione non riguarderà solo il prodotto. Anche le opportunità di marketing vedranno in fiera una vetrina con le ultime proposte da parte delle case fabbricanti che investono sul trade, dei grossisti e delle reti che insieme al prodotto proporranno al rivenditore nuove formule. Forse mai come in questa edizione è importante che tutti i rivenditori visitino la manifestazione dedicando magari più di un giorno a valutare le novità presenti. Ultimo ma non per importanza il tema della formazione: ad Autopromotec ci sarà un’amplissima gamma di convegni e seminari. Nessuna innovazione tecnologica è fuori portata per chi vuole affrontarla con entusiasmo. Anzi, se avete figli, probabilmente saranno appassionati come tutti i millenials alle nuove soluzioni informatiche che pervadono il settore e troveranno ad Autopromotec nuove motivazioni per appassionarsi all’officina di famiglia. Portate anche loro in fiera.

Ci saremo anche noi di Pneurama.

torna all'archivio