Condividi su

Letto per voi - Archivio

13/12/2012
Inversione di tendenza per i ricostruttori thailandesi

L’industria thailandese della ricostruzione vuole invertire la tendenza attuale dando nuovo impulso al metodo di lavorazione a freddo. Un esperto del settore dichiara che, pur essendoci una predominanza di impianti per la ricostruzione a caldo (70%), le aziende di spicco stanno già investendo nell’espansione degli impianti per la lavorazione a freddo e mirano all’entrata nel mercato delle esportazioni attraverso l’Aec (comunità economica asiatica). La Thailandia ha circa 55 aziende di ricostruzione sparse in tutto il paese, e ricostruisce circa 1,5 milioni di pneumatici bus e autocarro l’anno.

 

Fonte: RETREADING BUSINESS 4/2012

torna all'archivio