Condividi su

Letto per voi - Archivio

27/04/2015
In crisi l'industria russa della ricostruzione

Il 2015 registrerà probabilmente un calo di produzione di ricostruiti in Russia, finora considerato uno dei mercati europei in più rapida crescita. Fra le cause principali figurano il calo della valuta e la scarsa reperibilità di carcasse e materie prime a livello locale (la cultura della ricostruzione in Russia è ancora in fase embrionale), che obbliga gli operatori del settore a costose importazioni. Secondo alcuni rappresentanti dell’associazione russa dei ricostruttori, nell’immediato futuro non sono previsti nuovi investimenti, e quelli in corso potrebbero essere congelati.     

FONTE: RETREADING BUSINESS 1/2015

torna all'archivio