Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

13/02/2019
In Svezia Pirelli affida ai Sottozero Ice le nuove generazioni dei Rally

Il Rally Svezia apre la stagione dello Junior World Rally Championship, dove si affronteranno alcuni fra i più promettenti giovani piloti al volante delle nuovissime e identiche Ford Fiesta R2T preparate da M-Sport e dotate di pneumatici Pirelli. Si corre da giovedì 14 febbraio a domenica 17 febbraio con 19 prove speciali per un totale di 316,8 chilometri di tratti cronometrati. Buona parte del percorso del venerdì è nella vicina Norvegia. Lo Svezia è il primo dei cinque rally del calendario 2019 del JWRC, ciascuno con caratteristiche nettamente diverse che metteranno alla prova le doti dei giovani piloti. In questo che è l’unico appuntamento in pieno inverno, Pirelli fornirà i suoi pneumatici Sottozero Ice anche a molti top driver nella categoria WRC2. Le vetture del JWRC calzeranno con i Sottozero Ice WJ, che dispongono di 360 chiodi per gomma. I piloti Pirelli nel WRC2 saranno equipaggiati dei Sottozero Ice J1A - una evoluzione del prodotto che in Svezia ha vinto la categoriaa nel 2018 - con 384 chiodi per ogni pneumatico. I piloti di JWRC e WRC2 durante l’evento sono autorizzati a utilizzare fino a 22 pneumatici, con una dotazione a parte lo shakedown antegara. I piloti iscritti al JWRC sono tredici a iniziare dal confermato Dennis Radstrom, che ha vinto in Svezia lo scorso anno e che proviene proprio da Torsby, dove il rally ha la sua base. Conferme dell’anno scorso sono anche l’estone Ken Torn (pupillo di uno dei primattori del WRC, l’ex Pirelli Star Driver Ott Tanak), il tedesco Julius Tannert, il britannico Tom Williams e italiano Enrico Oldrati. I nuovi arrivati comprendono il lettone Martins Sesks (Lettonia) e lo svedese Tom Kristensson (Svezia), rispettivamente vincitore e secondo classificato nel Campionato Eurpeo Rally Under 27 dello scorso anno, serie legata a Pirelli. A loro si aggungono le novità Roland Poom (Estonia), Jan Solans (Spagna), Raul Badiu (Romania), Nico Knacker (Germania), Fabrizio Zaldivar (Paraguay) e Sean Johnston (Stati Uniti). I protagonisti del JWRC sperano di seguire le orme del campione del 2018, Emil Bergkvist, che nella gara di casa sarà al via nel WRC2 con il suo premio: una Ford Fiesta R5 gommata Pirelli. Con una Fiesta R5 ci sarà anche Takamoto Katsuta, il giapponese ‘protetto’ di Toyot, che lo scorso anno ottenne qui con le Pirelli una sorprendente vittoria contro la forte concorrenza locale. Al volante di altrettante Skoda Fabia ci saranno Eerik Pietarinen e Nikolay Gryazin: lo scorso anno con le Pirelli rispettivamente campione finlandese e campione Europeo Junior Under 28. Al via in Svezia ci sarà di nuovo anche il campione del mondo di Rallycross Johan Kristoffersson, che dopo aver vinto delle prove speciali lo scorso anno con le Pirelli, si ripresenta con la nuova Volkswagen Polo.

 - Archivio

torna all'elenco