Condividi su

Letto per voi - Archivio

30/12/2016
In Kenya è "Made in India" vs "Made in China"

La ricostruzione keniota è storicamente legata agli operatori e produttori di gomma indiani, dopo che 32.000 lavoratori indiani, venuti in Kenya per costruire la ferrovia ugandese (fra il 1896 e il 1901), decisero di stabilirsi nello stato africano. Ultimamente l’andamento stabile della produzione di ricostruiti ha subito una battuta d’arresto a causa delle importazioni di pneumatici nuovi a basso costo dalla Cina; i prezzi altalenanti dei pneumatici cinesi hanno scatenato una guerra dei prezzi fra i ricostruttori kenioti, causando l’entrata sul mercato di gomma low cost e la chiusura di alcuni impianti. Ora, però, l’industria locale ha deciso di passare al contrattacco con l’imminente apertura, nella parte occidentale del paese, di nuovi impianti nelle città di Kisumu e Kakamega.

        FONTE: RETREADING BUSINESS 4/2016  

torna all'archivio