Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

12/03/2019
Il nuovo pneumatico-ammiraglia Hankook Ventus S1 evo 3

Il nuovo Ventus S1 evo 3 di Hankook è il proseguimento della storia di successo degli pneumatici Ultra High Performance Hankook. Il Ventus S1 evo 3 – l’ultimo arrivato nella famiglia vincente Ventus di Hankook, che festeggiò il debutto sul mercato nel 1994 con il primo “Ventus” – presenta anche delle novità, in termini di protezione dell’ambiente e delle risorse, senza compromettere i criteri rilevanti per la sicurezza. Per l’edizione 2019, la rivista automobilistica Auto Bild, ha testato la misura 225/45 R 17 su una BMW Serie 1 nel più grande test degli pneumatici del mondo, con 53 prodotti estivi dei principali brand.  “I nostri pneumatici si sono già affermati come primo equipaggiamento premium delle principali case automobilistiche, anche nel segmento dei veicoli molto sportivi”, spiega Han-Jun Kim, presidente di Hankook Tire Europa. “Con la nostra nuova ammiraglia proseguiamo consapevolmente su questa strada. Nella produzione in serie dei nostri nuovi pneumatici-ammiraglia, abbiamo impiegato un gran numero di nuove tecnologie e sono molto felice che abbiano dimostrato il loro potenziale di prestazioni in uno dei test indipendenti più rinomati al mondo. Sono convinto che il nostro nuovo Ventus S1 evo 3, a partire dal suo lancio sul mercato, avrà un successo immediato tra i nostri clienti”. Grazie alla continua ricerca, nel Ventus S1 evo 3 trova applicazione una nuova generazione di materiali innovativi. Gli esperti di mescole Hankook hanno ottimizzato il comportamento di guida del Ventus S1 evo 3 sulle strade bagnate e asciutte utilizzando resine naturali ad alte prestazioni nella mescola del battistrada. In questo modo non viene solo aumentato il livello di aderenza nel picco del rendimento, ma il pneumatico mantiene questo livello di aderenza elevato anche in una gamma più vasta di temperature, disponendo quindi di una soglia più ampia. Per la mescola del battistrada sono state utilizzate una mescola ad alta tenuta completamente in silicio e una speciale tecnologia di miscelazione per la migliore distribuzione dei polimeri e dei riempitivi. I risultati sono un notevole miglioramento delle prestazioni di frenata sul bagnato e la riduzione della resistenza al rotolamento. A questa riduzione contribuisce anche una nuova mescola per la parete laterale del pneumatico, che consente una minore resistenza al rotolamento del Ventus S1 evo 3 di ben 2,5 punti percentuali rispetto al predecessore. Una nuova fasciatura di grado 0 di materiale composito di aramide riduce fino al 60 per cento la crescita indesiderata della circonferenza di rotolamento alle velocità alte e molto alte (300 km/h e oltre) rispetto ai comuni tessuti a base i nylon. L’ingegner Klaus Krause, direttore del centro di sviluppo Hankook di Hannover, dichiara: “Per il Ventus S1 evo 3 i nostri ingegneri si erano posti l’obiettivo di superare il predecessore. Il risultato del loro lavoro è uno pneumatico Ultra High Performance il cui comportamento di guida e le cui caratteristiche di marcia sono stati ottimizzati al punto da concretizzare letteralmente il motto ‘Driving Emotion’. Inoltre”, spiega Kraus, “già nello sviluppo del S1 evo 3 sono stati considerati anche i futuri requisiti della cosiddetta ‘Real Driving Emission’, che l’industria automobilistica deve soddisfare”.

 - Archivio

torna all'elenco