Condividi su

Letto per voi - Archivio

21/12/2011
Il mais piace di più come carburante

Un rapporto della rivista Scientific American riferisce che attualmente negli Usa il mais è usato in misura maggiore nella produzione di combustibili alternativi rispetto all'utilizzo alimentare. L'Epa (ente protezione ambientale) propone un aumento di produzione del 9% per il 2012, mentre l'apparato legislativo mira a introdurre nuovi provvedimenti per triplicare la produzione annuale. I sostenitori del carburante alternativo sono convinti che aumentare la produzione di etanolo ridurrà la dipendenza dalle importazioni di petrolio e creerà posti di lavoro nel comparto agricolo; d'altro canto, gli ambientalisti, i ricercatori e gli economisti, preoccupati per i vertiginosi aumenti di prezzo del mais, chiedono la sospensione delle sovvenzioni statali destinate ai biocarburanti. Una proposta alternativa interessante di Epa è l'impiego di "biocarburanti avanzati" quali l'etanolo da canna da zucchero e le alghe (per il 13%) insieme a biodiesel ricavato dalla biomassa (per il 6,6%).

Fonte: E-NEWS EDMUNDS - AUTO OBSERVER 17/10/2011

torna all'archivio