Condividi su

Letto per voi - Archivio

03/07/2014
Il governo cinese ostacola la ricostruzione

Il governo cinese si dice disposto a sostenere la ricostruzione e il recupero dei pneumatici, ma di fatto non impone controlli sulla qualità e ha addirittura vietato l’utilizzo dei ricostruiti sui bus a lunga percorrenza (molto numerosi nel paese), causando un enorme danno economico al settore. Paradossalmente, la concorrenza più grande per i ricostruttori è rappresentata dai pneumatici nuovi “low cost” prodotti dalle case cinesi, venduti a un prezzo così basso da renderli preferibili ai ricostruiti. Per sormontare l’ostacolo, i ricostruttori cinesi si stanno ora impegnando a vendere pneumatici nuovi di alta qualità che siano anche ricostruibili, per coprire così l’intera gestione dei pneumatici aziendali.

 

FONTE: RETREADING BUSINESS 2/2014 

torna all'archivio