Condividi su

Letto per voi - Archivio

06/09/2013
Il Sudafrica contro i pneumatici "low cost" e le eccessive importazioni

I produttori di pneumatici sudafricani hanno chiesto aiuto a organi governativi locali quali Dti (Department of Trade and Industry – camera di commercio e dell’industria), Nrcs (National regulator for compulsory specifications – regolatore nazionale delle specifiche obbligatorie) e Itac (international trade administration commission for South Africa – commissione amministrativa del commercio internazionale per il Sudafrica) per riportare l’equilibrio sul mercato locale. Quasi il 50% del consumo di pneumatici in Sudafrica è infatti coperto da importazioni, con i prezzi dei pneumatici importati inferiori a quelli dei pneumatici prodotti localmente, e con i produttori di gommei “low cost” che stanno guadagnando terreno, minacciando l’industria locale, gli importatori di buona reputazione e l’utente finale. 

Fonte: SOUTHERN AFRICA TREADS 6/2013

torna all'archivio