Condividi su

Articoli - Archivio

19/12/2017
IL NUOVO TOURING DI BRIDGESTONE PRESTAZIONI E SICUREZZA SUL BAGNATO

Bridgestone Turanza T005

 

Un pneumatico destinato ad aprire una nuova fase per il segmento premium, sviluppato secondo le esigenze più importanti degli automobilisti in termini di sicurezza. Frenata e sterzata sul bagnato sono fra i punti di forza del nuovo Turanza T005.

Guido Gambassi

Arriva sul mercato europeo a gennaio 2018 il nuovo pneumatico touring di Bridgestone, Turanza T005, destinato non solo a sostituire l’attuale gamma T001 EVO ma anche a dare il via a una nuova importante fase, che comporterà per Bridgestone una progressiva semplificazione del proprio portafoglio prodotti. Come ha spiegato Stefano Parisi, managing director Bridgestone South Europe, durante l’evento di lancio europeo che si è svolto in Grecia in settembre: “Bridgestone Turanza T005 andrà a razionalizzare tutta l’offerta nel segmento premium, entro il 2019 sarà disponibile in più di 140 misure per cerchi da 14’’ a 21’’, così da coprire la quasi totalità della domanda di mercato, SUV e utilitarie comprese. Allo stesso tempo Bridgestone semplificherà da subito la gamma di pneumatici touring, coprendo l’intero segmento con Turanza T005 e DriveGuard. In prospettiva, inoltre, lo stesso DriveGuard potrebbe entrare a far parte della famiglia Turanza”.

 

SVILUPPATO INSIEME ALL’UTENTE FINALE PER L’UTENTE FINALE

Sviluppato e prodotto in Europa, T005 si pone dunque come punto di svolta nella strategia del Gruppo, e proprio in virtù di questa “responsabilità” è stato oggetto di un lungo e importante percorso di ricerca e sviluppo, innanzitutto a livello di mercato. “Sviluppato insieme all’utente finale per l’utente finale” è infatti il claim che accompagna il lancio, richiamando la vasta indagine di mercato svolta in 6 Paesi europei con 25.000 automobilisti che utilizzano pneumatici premium. Grazie a queste interviste Bridgestone ha potuto identificare sia le loro esigenze e aspettative riguardo a un prodotto touring, sia le maggiori difficoltà incontrate durante la guida quotidiana.

Lavorando sui benefici attesi dai clienti, il team di sviluppo ha individuato una serie di concetti iniziali, li ha sottoposti al test con i consumatori, affinando così i concetti centrali, che a livello di aspettative emozionali sono risultati essere: sicurezza, piacere di guida, affidabilità del marchio. Le aspettative funzionali invece hanno messo in luce una centralità dei valori riportati nell’etichettatura UE: prestazioni sul bagnato e resistenza al rotolamento sono state indicate chiaramente come fattori critici nella scelta di pneumatico premium, oltre alla durata (il consumatore si aspetta almeno 2 anni di vita da un prodotto touring).

Una ulteriore analisi inoltre ha permesso di individuare quelle che secondo gli utenti sono le situazioni di guida più pericolose, precisando cosa si intenda esattamente per “sicurezza”, ovvero quali prestazioni sul bagnato siano prioritarie. Due i fattori chiave indicati: distanza di frenata sul bagnato e sterzata sul bagnato, per avere un controllo completo della vettura in qualsiasi condizione.

Riassumendo, quindi, chi acquista pneumatici premium vuole un prodotto che faccia sentire sicuri ma allo stesso tempo offra una guida divertente. Un pneumatico che dia pieno controllo in qualsiasi situazione di guida – soprattutto in caso di pioggia – e che permetta di risparmiare sul consumo di carburante. Lo sviluppo di Turanza T005 si è dato il target di soddisfare tutte queste aspettative, permettendo di mantenere un controllo di guida costante anche nelle condizioni più difficili, specialmente su fondo bagnato, sia in autostrada sia durante le frenate inaspettate in città.

 

CONTROLLO E SICUREZZA SUL BAGNATO

Per arrivare a ottenere i livelli di prestazione sul bagnato che contraddistinguono T005, gli ingegneri Bridgestone hanno utilizzato materiali di qualità combinati con un design del battistrada particolare. La geometria del battistrada e la distribuzione vuoti/pieni nella parte centrale è funzionale a un ottimale drenaggio dell’acqua. Le nuove interconnessioni fra i blocchi sulla spalla del pneumatico offrono diversi vantaggi: permettono una distribuzione ottimale della pressione di contatto e aumentano la resistenza alle deformazioni dei tasselli migliorando la resa chilometrica e riducendo lo spazio di frenata. Inoltre sono state studiate alcune micro smussature nei tasselli dell’area centrale (dette in gergo tecnico “chamfer”), così da prevenire le deformazioni che si generano con i tasselli dai bordi netti al fine di non creare turbolenze e favorire il drenaggio dell’acqua sul bagnato per migliorare le prestazioni in frenata. Lo sviluppo della carcassa, finalizzato alla diminuzione della resistenza al rotolamento e all’aumento del comfort di guida, si è concentrato invece sull’impiego di nuovi materiali e sulla costruzione del fianco. Inoltre, grazie all’utilizzo della tecnologia NanoPro-Tech™, brevettata da Bridgestone, l’alta percentuale di silice nella mescola aiuta a massimizzare la stabilità sul bagnato, limitare l’usura e il risparmio del carburante.

I test interni di Bridgestone confermano l’aumento delle performance di Turanza T005 sotto ogni aspetto, paragonato all’attuale T001 EVO: circa il 10% in più di chilometraggio, dato che incontra e supera le aspettative degli automobilisti europei, un aumento significativo dell’aderenza in curva e frenata su asciutto e sul bagnato, migliorando anche la resistenza al rotolamento. Anche le prove effettuate da TÜV SÜD certificano che il nuovo T005 è il migliore del mercato per sterzata e frenata sul bagnato. È soprattutto l’etichettatura europea però a dare evidenza dei risultati raggiunti dal nuovo T005, che si presenta sul mercato con una A per la frenata su fondo bagnato e una B per la bassa resistenza al rotolamento – ma sono disponibili nella gamma anche prodotti con prestazioni di livello A/A.

 

OBIETTIVO LEADERSHIP, PUNTANDO SEMPRE PIÙ SULLA DISTRIBUZIONE

L’evento di lancio di Turanza T005 ad Atene è stato per Bridgestone anche l’occasione per fare il punto sulle strategie del Gruppo insieme ai suoi maggiori distributori. Ad oggi il Gruppo sta investendo fortemente sulla capacità produttiva impiantata in Europa, stanziando 350 milioni in 5 anni per rispondere ai picchi di domanda. Altri 100 milioni verranno investiti sulla capacità di stoccaggio, per aumentare la disponibilità.

Come ha spiegato Paolo Ferrari, President e Chief Operating Officer of Bridgestone Europe NV/SA, il Gruppo sta affrontando una fase di trasformazione con cui ambisce a diventare “leader in tutti i settori senza rivali”, per questo sta mettendo in campo investimenti a 360 gradi, che riguardano sì l’innovazione e il prodotto, ma anche il marchio, la rete, i servizi. Proprio la distribuzione sarà un punto chiave della strategia futura, che mira a rafforzare il ruolo della squadra, lavorando su tre aree principali: potenziare la disponibilità delle informazioni, con la condivisione di un pacchetto di marketing e con l’assistenza online in tempo reale; l’espansione della catena di fornitura; infine la collaborazione con i Partner, grazie alla formazione diretta in lingua e agli strumenti per l’assistenza alla vendita sulla base dei dati dei clienti. 

 

torna all'archivio