Condividi su

Pneurama Weekly

09/10/2018
I vincitori 2018 del Campionato Italiano velocità sono tutti piloti gommati Pirelli

L’undicesimo e il dodicesimo round del Campionato italiano di velocità, si sono disputati lo scorso fine settimana all’autodromo Piero Taruffi di Vallelunga in condizioni meteo estremamente variabili. Nelle qualifiche del venerdì su pista asciutta i piloti equipaggiati Pirelli si sono aggiudicati le pole position in tutte le categorie, migliorando i precedenti best lap della pista situata alle porte di Roma. Le due gare della Superbike, categoria nella quale la scelta degli pneumatici è libera, disputate a Vallelunga hanno visto la vittoria del pilota gommato Pirelli Michele Pirro (Barni Racing Team Ducati) sia sulla pista bagnata di sabato che su quella asciutta di domenica. Sabato secondo e quarto posto rispettivamente per altri due piloti equipaggiati Pirelli: Riccardo Russo (Team Motocorsa Racing Ducati) e Matteo Baiocco (Nuova M2 Racing Aprilia). Il giorno successivo alle spalle di Pirro si sono invece classificati Luca Vitali (Team DMR Racing BMW) e Samuele Cavalieri, compagno di squadra di Pirro, entrambi gommati Pirelli. Con la sua doppietta Michele Pirro si è laureato Campione Italiano Superbike 2018. La classe Supersport, campionato monogomma Pirelli, è stata caratterizzata da gare estremamente combattute che hanno assegnato il titolo italiano solo nelle fasi finali dell’ultima gara di domenica. Sabato, sotto la pioggia si è imposto Massimo Roccoli (Gas Racing Team Yamaha) davanti a uno sfortunato Kevin Manfredi (Team Rosso e Nero Yamaha) scivolato nel corso dell’ultimo giro quando era in testa, terza posizione per Luca Ottaviani (Marinelli Team Yamaha) autore della pole position. La gara di domenica è stata quella decisiva per l’assegnazione del titolo. Sulla pista asciutta e sotto il sole la vittoria è andata a Marco Bussolotti (Team Rosso Corsa Yamaha) che ha avuto la meglio su Kevin Manfredi e Luca Ottaviani. A Massimo Roccoli è bastata l’ottava posizione per aggiudicarsi, per la sesta volta in carriera, il titolo di campione italiano Supersport. Nel campionato Supersport 300 a contendersi il titolo sono stati due piloti che dall’inizio del campionato hanno utilizzato pneumatici Pirelli: Luca Bernardi (Team Trasimeno Yamaha) e Manuel Bastianelli (Team Prodina Ircos Kawasaki). La gara è stata vinta da Alessandro Arcangeli (AG Motorsport Italia Yamaha) che utilizzava a sua volta gli pneumatici della casa della P lunga. Terza posizione per un altro pilota equipaggiato Pirelli, Nicola Bernabè (RM Racing Yamaha) che ha preceduto Luca Bernardi. Il quarto posto del pilota del team Trasimeno non è bastato per avere la meglio su Manuel Bastianelli che ha vinto il campionato Italiano Supersport 300.  Le gare per aggiudicarsi il titolo di campione National Trophy, nelle due categorie 600 e 1000, sono state molto accese. Nella 600 al leader della classifica Stefano Casalotti (Yamaha) che per tutta la stagione ha utilizzato pneumatici Pirelli, è bastato il secondo posto per conquistare matematicamente il titolo. La gara è stata dominata da un altro pilota gommato Pirelli Alessio Velini (Yamaha). Gara difficile quella di sabato della 1000 che è stata interrotta nel corso del quinto giro a causa della forte pioggia. Il pilota equipaggiato Pirelli Ivan Goi (Team Ducati), nonostante una caduta ha tagliato il traguardo al terzo posto. È stata la gara di domenica a decidere il vincitore del National Trophy 1000. Sulla pista non completamente asciutta ha prevalso Luca Salvadori (BMW) che utilizzava pneumatici Pirelli. Terzo posto per il campione uscente Remo Castellarin (BMW) a sua volta gommato Pirelli. Tagliando il traguardo al settimo posto il pilota equipaggiato Pirelli Federico D’Annunzio (BMW) ha conquistato il titolo.

 - Archivio

torna all'elenco