Condividi su

Vetrina tecnica

08/01/2019
Hankook

Il Ventus S1 evo 3, ultimo arrivato della famiglia Ventus di Hankook introdotta sul mercato nel 1994, è un pneumatico creato per offrire un’esperienza di guida sicura, sportiva e comoda, tanto in condizioni asciutte quanto in condizioni bagnate, e presenta un nuovo focus, in particolare in fatto di protezione dell’ambiente e delle risorse. Grazie alla continua ricerca di base, nel Ventus S1 evo 3 trova applicazione una nuova generazione di materiali innovativi. Gli esperti di mescole Hankook hanno ottimizzato il comportamento di guida del Ventus S1 evo 3 sulle strade bagnate e asciutte utilizzando resine naturali ad alte prestazioni nella mescola della superficie di rotolamento. In questo modo non viene solo aumentato il livello di aderenza nel picco della potenza di uscita, ma il pneumatico mantiene questo livello di aderenza elevato anche in una gamma di temperature decisamente più ampia, disponendo quindi di un limite molto ampio. Vengono utilizzate una mescola della superficie di rotolamento completamente in silicio e una speciale tecnologia di miscelazione per una distribuzione migliore dei polimeri e dei riempitivi nella mescola della superficie di rotolamento. I risultati sono un incremento delle prestazioni di frenata sul bagnato e la riduzione della resistenza al rotolamento. A questa riduzione contribuisce anche una nuova mescola per la parete laterale del pneumatico, che consente la riduzione della resistenza al rotolamento del Ventus S1 evo 3 di ben 2,5 punti percentuali. Una nuova fasciatura di grado 0 di materiale composito di aramide riduce fino al 60 per cento la crescita indesiderata della circonferenza di rotolamento alle alte e molto alte velocità (300 km/h e oltre). Il tessuto della cintura contribuisce anche al miglioramento delle forze angolari del cinque per cento. Le cosiddette “Hyper-Slant” sulle coste centrali del blocco del battistrada aiutano inoltre ad aumentare la forza angolare, in quanto la superficie di contatto effettiva sotto carico viene aumentata. I blocchi delle coste esterne del battistrada asimmetrico, altamente resistenti e particolarmente larghi, sono stati ulteriormente rinforzati tramite degli ulteriori tiranti di collegamento per una manovrabilità in curva precisa e stabile. La marcata scanalatura del battistrada esterna all’interno dello speciale design del blocco è una reminiscenza estetica dell’indimenticabile design dell’Hankook Ventus S1 evo con la tipica serpentina nell’area esterna del battistrada. Dal punto di vista tecnico, la cosiddetta “Interlocking Groove”, abbinata al design a 4 canali con flusso ottimizzato, riduce l’aquaplaning e aumenta l’aderenza sul bagnato, senza causare cali di prestazioni sulle strade asciutte.

 - Archivio

torna all'elenco