Condividi su

Pneurama Weekly - Archivio

15/02/2019
Goodyear, fatturato in crescita dell'1%: migliorano i risultati dell'area Emea

Bilancio in chiaroscuro per Goodyear Tire & Rubber Company che ha riportato i dati del quarto trimestre e quelli su base annuale. Negli ultimi tre mesi del 2018 i dati indicano un calo delle vendite che hanno generato un introito di 3,9 miliardi, registrando così un meno 5% rispetto allo stesso periodo del 2017. La diminuzione, secondo la società è da ascrivere ai maggiori costi delle materie prime, a risultati più deboli di altre attività legate ai pneumatici, al minor volume e all'impatto sfavorevole del cambio in valuta estera, parzialmente compensati da un migliore rapporto prezzo / mix. In termini di volumi le unità di pneumatici hanno riportato un calo del 3%, passando dai 42,0 milioni del 2017 ai 40,7 milioni di fine 2018. Le spedizioni di pneumatici di ricambio sono state quasi piatte rispetto al 2017, in quanto la crescita in Europa è stata compensata dalla debolezza in Brasile e Cina. Mentre il volume delle unità di primo equipaggiamento è diminuito del 10%, principalmente a causa della minore produzione automobilistica in Cina e India. Tutto ciò ha portato a un utile netto che si è attestato su 110 milioni di dollari nel quarto trimestre 2018. Per quel che riguarda invece il reddito netto dello stesso periodo  è stato di 120 milioni di dollari, decisamente in calo se paragonato ai 245 milioni registrati nel 2017.

Risultati per l'intero anno

Le vendite del 2018 di Goodyear sono state di 15,5 miliardi di dollari, in aumento dell'1% rispetto all'anno precedente, trainate dal miglioramento del rapporto prezzo / mix, parzialmente compensato dalla sfavorevole conversione in valuta estera. I volumi unitari pneumatici sono stati pari a 159,2 milioni, invariati rispetto all'anno precedente. Le spedizioni di pneumatici di ricambio sono aumentate dell'1%. Il volume dell'unità di primo equipaggiamento era in calo del 4 percento. L'utile netto del 2018 di Goodyear è stato di 693 milioni e include un guadagno al netto delle imposte di 207 milioni di dollari derivante dalla transazione TireHub. 

 - Archivio

torna all'elenco